La Regione boccia la Frasca come monumento naturale del Lazio

0
274

CIVITAVECCHIA -La Regione boccia la pineta della Frasca come monumento naturale del Lazio. A rendere nota la “doccia fredda”, che gela le aspettative di quanti in questi anni si sono impegnati per l’importante riconoscimento, che garantirebbe maggiore tutela e valorizzazione di uno dei pochi polmoni verdi del nostro territorio, è il Capogruppo regionale Cinque Stelle Devid Porrello, che punta il dito contro il neo assessore all’Ambiente della Pisana Buschini.
“Nell’ottobre del 2013 abbiamo presentato un ordine del giorno che orientava la giunta verso questa decisione – afferma Porrello – motivandola con le necessità ambientali del territorio e la salvaguardia di un’area di importante interesse archeologico e naturale, inclusa una prateria di Posidonia Oceanica, già sito di interesse comunitario. Il comune di Civitavecchia ha recentemente approvato una delibera per richiedere l’istituzione di questo monumento ma, evidentemente, Buschini è sordo alle richieste dei cittadini residenti nei territori amministrati dal M5S. L’istituzione di nuovi monumenti naturali che tutelano e proteggono le bellezze del Lazio è sempre una buona notizia, mi auguro che Buschini prenda in seria considerazione l’ipotesi di aggiungere ‘La Frasca’ che ha tutte le carte in regola per essere finalmente tutelata.”

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY