La movida arriva sul Lungomare ed è subito caos

0
318

CIVITAVECCHIA – Arriva l’estate e la Movida si sposta come prevedibile dal Ghetto al Lungomare, con gli eccessi e le illegalità di sempre. Tanto che la reazione dei residenti, già decisamente stressati dopo appena due settimane, non tarda ad arrivare. Una lettera di alcuni cittadini invoca infatti provvedimenti da parte dell’Amministrazione comunale e delle Forze dell’ordine, ricordando come tre recenti esposti alla Procura non abbiano finora sortito alcun effetto.

“I sottoscritti, tutti residenti in via Duca d’Aosta – si legge nella lettera – tornano a segnalare l’impossibilità di dormire e di godere delle proprie abitazioni per il rumore e la musica che ogni sera i locali sottostanti le loro case, trasmettono a pieno volume all’esterno. In merito al problema, che si perpetua ogni anno per tutto il periodo estivo, i sottoscritti hanno inoltrato già nel 2015 tre successivi esposti: il primo il 23 agosto 2014,il secondo il 12 luglio 2015, il terzo il 29 agosto 2015. Gli esposti sono stati inviati sia al Sindaco, sia ai Vigili urbani, sia alla Procura della Repubblica, sia al Prefetto. Senza esito alcuno. Non oltre due mesi or sono abbiamo chiesto ed ottenuto un incontro col sindaco Cozzolino e con l’assessore all’ambiente Manuedda ai quali abbiamo illustrato il problema e tutte le normative che impedirebbero tali comportamenti da parte dei gestori. Ci è stato detto che avrebbero parlato con le forze dell’ordine e studiato il problema, ma al momento l’esito è l’insonnia ed i gestori continuano a fare quello che vogliono”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY