La Ciclo staffetta dell’Agenda rossa a Civitavecchia per ricordare la strage di via D’Amelio

0
515

CIVITAVECCHIA – In occasione del 25 anniversario della strage di via D’Amelio, l’Associazione culturale Ora blu, in collaborazione con il Movimento delle agende rosse, ha dato vita ad una ciclo staffetta che trasporterà un’ ”Agenda Rossa” di regione in regione, per testimoniare che c’è un’Italia che non ha dimenticato e che vuole ricordare e raccontare quel che è successo.
L’agenda rossa di Paolo Borsellino sparì misteriosamente subito dopo l’attentato di stampo mafioso del 19 luglio 1992 in cui il magistrato perse la vita. Un documento importante che conteneva appunti, nomi e forse rivelazioni sulla strage di Capaci in cui morì Giovanni Falcone.
Il 2 luglio la ciclo staffetta che accompagna il viaggio di questa “Agenda Rossa”, che arriverà a Palermo il 19 luglio, transiterà per Civitavecchia e dopo aver percorso Porta Tarquinia, Via Isonzo, Via Roma, Largo Monsignor D’ardia, Corso Centocelle e Via Buonarroti, giungerà a Piazza Guglielmotti dove sarà accolta dai referenti dell’Associazione Caponnetto, dal Sindaco e da quanti vorranno ricordare quell’inquietante momento della storia italiana, porre domande o semplicemente scambiare idee e confrontarsi sul concetto di legalità e lotta alle mafie.
Successivamente Salvatore Borsellino, fratello del magistrato e presidente del Movimento Agende Rosse, presenterà l’iniziativa a cittadini e rappresentanti della stampa.
Per coloro che vogliano, anche per un breve tratto, unirsi alla ciclo staffetta nella sua tappa locale, l’appuntamento è alle 16,50 – 17,00 sull’Aurelia Nord, al distributore davanti alla ex centrale di Fiumaretta, per poi unirsi al momento del passaggio alla Carovana dell’Agenda rossa e recarsi tutti insieme alla volta di Piazzale Guglielmotti.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY