“Italia banchina d’Europa?”: convegno ambizioso alla Compagnia portuale

0
709

CIVITAVECCHIA – “Definire ‘importante’ questo appuntamento sarebbe come sminuirlo”. Così il Presidente della Compagnia Portuale Enrico Luciani ha esordito nel corso della conferenza stampa da lui indetta stamani in Piazza XXIV Maggio per introdurre il convegno in programma la prossima settimana dal titolo “Italia banchina d’Europa?”.
L’evento in questione si terrà martedì 27 settembre alle ore 16.00 presso la sala conferenze “Ivano Poggi” della Compagnia Portuale ed ha il proposito di rendere i partecipanti edotti circa la modifica della legge 84/1994, concernente le autorità e le attività portuali. “Questo evento a mio parere – ha continuato Luciani – fa da perno a quella che sarà la stagione che si sta aprendo per la portualità italiana. Mi auguro che l’iniziativa sia fruttuosa, in quanto reca con sé il proposito strategico di portare all’attenzione del Paese cosa dovrebbe accadere rispetto alla stesura della nuova legge di riforma dei porti. Lo stesso sottotitolo, ‘officina di confronto’, si pone l’obiettivo di coinvolgere tutti gli interessati in un dialogo interattivo. Il titolo principale poi, ‘Italia banchina d’Europa?’ costituisce il concetto madre attorno al quale dovrebbero finalizzarsi gli obiettivi delle nuove leggi riguardanti le portualità. Il nostro Paese deve uscire da una mentalità prettamente campanilistica e autoreferenziale per considerare quello dei porti come un grande sistema, al fine di favorire un ragionamento unico dove non c’è spazio per la concorrenza tra un porto e l’altro. Si deve rendere il Paese competitivo nell’area europea, affinché non si verifichi più che determinate rotte navali siano studiate preferendo la circumnavigazione del continente piuttosto che lo sbarco diretto delle navi nei porti italiani”.
“Chiaramente – ha concluso Luciani – non abbiamo la presunzione di ottenere questi risultati, ma essi costituiscono il nostro sogno: vogliamo aprire una discussione, fare in modo che se ne parli. Siamo infatti orgogliosi delle presenze che potremo vantare nella giornata di martedì, tra cui figurano gli importanti nomi di Ivano Russo, uno dei dirigenti del ministero delle infrastrutture, Guido Grimaldi, uno dei principali armatori a livello mondiale, e lo stesso Pasqualino Monti, la cui nomina di presidente di Assoporti ci auspichiamo possa essere confermata quanto prima”.

Giordana Neri

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY