Il Piano della qualità dell’aria inizia il suo iter alla Regione

0
342

CIVITAVECCHIA – Il servizio giuridico del Consiglio Regionale del Lazio ha comunicato nei giorni scorsi che la delibera con la quale il Consiglio Comunale di Civitavecchia all’unanimità ha chiesto di inserire nel Piano della Qualità dell’Aria misure per ridurre l’inquinamento collegato al porto di Civitavecchia ha ufficialmente iniziato il suo iter ed è stata assegnata alle commissioni numero VI Ambiente e VII Salute.
Il presidente della commissione ambiente Menditto dichiara: “Grazie al nostro impegno tenace la delibera è finalmente approdata in Aula anche se, trattandosi di un tema quale la tutela della qualità dell’aria e quindi di interesse generale indipendentemente dal colore politico, auspicavo che il passaggio avvenisse in tempi più brevi. Ad ogni modo chiederemo ai presidenti delle relative commissioni di iscrivere quanto prima all’ordine del giorno la trattazione e ci rendiamo sin da ora disponibili ad essere convocati in qualità di parte proponente, come previsto dal Regolamento dei lavori consiliari, per illustrare la proposta e discutere sulla natura e sulle modalità di inserimento delle misure nel Piano della Qualità dell’Aria”.
“Le due commissioni incaricate di mandare avanti l’iter – spiega il consigliere regionale M5S Devid Porello – sono quelle di cui faccio parte. Sarò quindi presente in prima persona nel verificare che non si perda inutilmente ulteriore tempo; la modifica del piano di risanamento della qualità dell’aria così come proposta è un atto fondamentale che va verso l’obiettivo di migliorare l’aria che respirano i cittadini di Civitavecchia e dintorni e faremo il nostro dovere di consiglieri nel vigilare che il tutto prosegua più velocemente possibile”.
“Un ulteriore passo verso il contrasto all’inquinamento – afferma invece il Sindaco – e mi auspico che il cammino della delibera regionale proceda in maniera spedita per dare seguito all’indirizzo politico del consiglio comunale di Civitavecchia. Inoltre mi preme informare che lunedì convocherò un tavolo per incontrare tutte le parti interessate, fra cui Capitaneria di Porto e Autorità Portuale, e discutere delle tematiche legate all’inquinamento navale. E’ da qualche mese che abbiamo chiesto alla CdP l’emissione di un’ordinanza sulla scorta di quella adottata a Napoli e la situazione registrata quest’estate purtroppo ne conferma la necessità. Ci sono degli impedimenti che vogliamo aiutare a superare e speriamo che il tavolo tecnico possa aiutare. E’ mia intenzione quindi tenere alta l’attenzione su questa tematica perché molto sentita dai cittadini e da questa amministrazione e crediamo che grazie al confronto fra tutte le parti in causa si possano ottenere risultati importanti per la salute della popolazione”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY