Il derby dice Civitavecchia

0
242

CIVITAVECCHIA – Il derby dice Civitavecchia, che batte la Cpc 2005 per 2-0 e torna a sperare nei play off, distanti ora nuovamente due punti visto il passo falso in trasferta del Ladispoli. Per la Roja, invece, il ko vuol dire nuovamente penultimo posto e zona retrocessione.

Questa volta al Fattori è stato un derby vero dall’inizio alla fine, con le due squadre che si sono contese i tre punti in palio fin quando gli equilibri non sono saltati. Match equilibrato nella prima frazione, con le occasioni che si intervallano a fasi alterne: al 10° e all’11° prima Di Gennaro e poi Laurato vanno a impensierire gli estremi difensori. Tra il 27° e il 29° prima DI Marco e poi Conforti tentano la via della rete, con le conclusioni che vengono allontanate. Al 41° la più ghiotta delle occasioni capita a Laurato, che dopo essere andato via in slalom tira verso lo specchio della porta trovando un Chessa plastico nella respinta; sulla ribattuta la sfera viene spedita in corner da Sacripanti. Un minuto dopo ci pensa Giambi a mettere in difficoltà Somma, con l’estremo difensore nerazzurro che tira un sospiro di sollievo vedendo la palla finire sull’esterno della rete. La Cpc sembra arrancare ma in avvio di ripresa tra il 9° e il 10° per due volte Ruggiero su punizione va vicino al gol, soprattutto nella seconda occasione quando Grimaldi decreta una punizione a due in area per retropassaggio di Bricchetti a Somma che prende con le mani, ma la conclusione viene respinta dalla barriera posizionata sulla riga di porta. Al 32° momento topico con Ruggiero che, dopo aver battibeccato con alcuni tifosi del Civitavecchia che lo prendono pesantemente di mira, viene espulso dall’arbitro. I numeri vengono riequilibrati tuttavia poco quando Khonis entra da tergo e rimedia il rosso. La partita sembra avviata sullo 0-0 ma nel Civitavecchia ancora una volta spunta fuori il talento di bomber Vegnaduzzo, che al 35° incorna alla perfezione una punizione calciata da Marino, insaccando alle spalle di Chessa. Due minuti dopo è lo stesso Marino da fuori area a siglare in raddoppio con un tiro ben assestato che sorprende Chessa. La partita finisce in pratica qui, la Cpc non ha cambi in panchina che possano variare l’equilibrio e il Civitavecchia amministra, portando a casa l’intera posta.

Civitavecchia 1920: Somma, Crosato, Gallo, Marino, Bricchetti, Scuderi, Khonis, Filangeri (24′ st Tagliabue), Vegnaduzzo, Conforti (14° st Delogu) Laurato (39° st Greco). A disposizione: Calvarese, Giustarini, Treccarichi, Fatarella. Allenatore: Camillo.

Cpc 2005: Chessa, Sacripanti, Di Marco, Di Gennaro, Poggi, Boriello, Elisei, Giambi, (24° st Oliviero), Ruggiero, Giovani. A disposizione: Superchi, Chrchi, Franceschi, Esposito, Vincenzi, Loiseaux. Allenatore: Castagnari.

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY