Il Comune: “Fatto il possibile per rendere le spiagge accessibili ai diversamente abili”

0
154
SAMSUNG CAMERA PICTURES

CIVITAVECCHIA – Dopo la denuncia odierna di Elena De Paolis sull’accessibilità delle spiagge cittadine per i diversamente, l’Amministrazione comunale interviene per puntualizzare la propria posizione.
“L’Amministrazione comunale ha regolarmente emanato un bando per l’affidamento dei 13 tratti di spiaggia libera così come prevede la legge ed il nuovo codice degli appalti – si legge in una nota di Palazzo del Pincio – Nel bando tra le altre cose era espressamente richiesta la realizzazione di uno o più percorsi fino alla battigia per la fruizione dell’arenile anche da parte delle persone ‘diversamente abili’. Purtroppo tutti e sei i soggetti che hanno partecipato alla gara avevano delle mancanze che non hanno consentito finora l’affidamento degli arenili. In ogni caso si è attivato il soccorso istruttorio per consentirgli di sanare le irregolarità, ma finché non si mettono in regola possiamo solo attendere. L’Associazione Il Melograno non ha partecipato al bando per difficoltà proprie dovute all’impossibilità di assumere assistenti bagnanti, obbligatori per legge; lo scorso anno sono riusciti a sopperire attraverso i voucher lavoro, che quest’anno sono stati ritirati e solamente pochi giorni fa reintrodotti dallo Stato”.
“Lo scorso anno – prosegue la nota – l’Amministrazione comunale ha fortemente voluto la realizzazione della spiaggia ‘Handybeach’ realizzata dall’Associazione Il Melograno, finanziata già dal 2013, proprio perché la nostra città è sempre stata carente su questo fronte e non ha mai avuto l’accessibilità delle proprie spiagge. Siamo sempre stati in ottimi rapporti con una lodevole associazione di volontariato che ringraziamo nuovamente per aver fornito un servizio importante alla città e che ci auguriamo si riesca a realizzare nuovamente nei prossimi anni, compatibilmente con le leggi. Questa amministrazione – conclude Palazzo del Pincio – ha fatto quanto nelle sue possibilità sull’accessibilità delle spiagge, condividendo comunque che ci sia ancora molto da fare e che la diversa abilità sia stata fin troppo trascurata da sempre nella nostra città”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY