Gli alunni del “Galilei” immersi nel “Mare Nostrum”

0
229

CIVITAVECCHIA – Arrivata a conclusione la settima edizione del progetto Mare Nostrum, finanziato dalla Ca.Ri.Civ. dell’avvocato Vincenzo Cacciaglia, anche lui presente stamani alla conferenza conclusiva presso il liceo Scientifico Galilei.
“Un progetto perfettamente coerente con l’offerta formativa della nostra scuola”, ha detto in apertura il professor Moretti, insegnante del liceo che si è occupato del progetto. Mare Nostrum da anni favorisce infatti la conoscenza scientifica profonda degli ambienti marini nell’ambito scolastico e si pone quindi come base per una possibile continuazione università presso la sede della Tuscia a Civitavecchia. “Non dimentichiamo che il mare è la nostra vita ed è un elemento importante nella nostra sede universitaria”, ha ricordato infatti l’avvocato Cacciaglia. “Mi fa piacere vedere che la scuola vada oltre, divenendo così vera attività formativa”.
Alla presenza della preside Maria Zeno, dei ragazzi e dei professori sono stati presentati quindi i quattro lavori svolti nell’ambito del progetto: quello sull’alga costiera posidonia, quello sugli organismi della costa rocciosa e sabbiosa, quello sulla strumentazione necessaria alla misurazione del mare e in conclusione il lavoro sulla pesca civitavecchiese, attività culturale e commerciale.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY