Evade contributi e tasse per oltre 500.000 euro, scovato dalla Finanza

0
289

CIVITAVECCHIA – Omessi versamenti delle contribuzioni previdenziali ed assistenziali, per un importo superiore a 500.000 euro, sono stati scoperti dai Finanzieri della stazione navale di Civitavecchia al termine di un controllo operato nei confronti di un cantiere navale locale.
La cantieristica navale è normalmente al centro dei controlli di polizia economico finanziaria effettuati dalla componente navale della Guardia di finanza. Nell’anno sono state ispezionate diverse aziende esercenti attività commerciali nel predetto settore, in particolare per la verifica circa l’esatto adempimento e la corretta osservanza della normativa sulla disciplina del sommerso da lavoro (d.l. 112/08 e succ. Mod.ni), delle relative ritenute fiscali sulle retribuzioni dei lavoratori dipendenti (d.p.r. 600/73), nonché delle norme a tutela dei rapporti di lavoro e di legislazione sociale. Le attività ispettive hanno interessato più settori e periodi d’imposta e dai riscontri effettuati sono emerse numerose irregolarità, soprattutto in relazione agli omessi versamenti delle ritenute fiscali, contributive ed assistenziali, inerenti i rapporti di lavoro instaurati con i propri lavoratori dipendenti.
Nel caso in questione, ad insaputa degli stessi lavoratori, il titolare d’azienda non versava i previsti ed obbligatori contributi inps ed Inail. Per questa omissione gli sono state elevate sanzioni amministrative pecuniarie superiori a 150.000 euro. I militari del Reparto operativo aeronavale di Civitavecchia, sempre nei confronti dello stesso soggetto, hanno constatato anche il mancato versamento all’erario di quanto dovuto a titolo di ritenute fiscali per le addizionali regionali e per quelle comunali, per un ammontare di circa 60.000 euro. Infine il cantiere ha evaso i tributi locali dovuti per l’uso di fabbricati strumentali, per un importo che si aggira intorno ai 30.000 euro.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY