Ecco la 36^ edizione del Palio marinaro

0
107

CIVITAVECCHIA – Presentata ufficialmente questa mattina la 36° edizione del Palio Marinaro di Santa Fermina. A fare gli onori di casa, nella sede della Fondazione Cariciv, Sandro Calderai, presidente di ASD Mare Nostrum 2000, organizzatrice dell’evento.

La manifestazione, che comprenderà mostre, concorsi e stand, prenderà il via dalle 8.30 di sabato 22 aprile per concludersi il giorno successivo con il 2° torneo di calcio balilla in favore di AS.S.PRO.HA. Onlus. Forte è l’invito ai giovani ad avvicinarsi a questo tipo di manifestazioni per riscoprire le tradizioni della nostra città. “Partecipate al palio e invitate anche i vostri amici”, ha infatti esortato l’assessore alla cultura Vincenzo D’Antò, che prenderà di nuovo parte alla manifestazione come ha fatto lo scorso anno.

L’evento, “uno dei più rappresentativi della nostra città”, come lo ha definito l’assessore, è patrocinato dalla regione, dalla città metropolitana di Roma e dal comune di Civitavecchia, nonché dal CONI, che da anni ormai crede in questa attività cittadina. Sabato 22 aprile alle ore 8.30 presso la Rocca Medievale apriranno le due mostre che faranno da contorno alla gara: la mostra fotografica antologica del Palio Marinaro e la mostra collettiva sul tema “Civitavecchia ieri e oggi. Il suo mare e le sue tradizioni”. Oltre alle mostre anche il 4° concorso fotografico “Fotografa il Palio” per scuole medie e superiori e la gara estemporanea di pittura a tema “ La festa di Santa Fermina e il Palio Marinaro, scorci caratteristici del porto e del centro storico”. Sempre alle 8.30, oltre all’attivazione della Stazione Radioamatoriale IQOCV, apriranno tutti gli stand sul Molo Sardegna Calata Laurenti nel Porto Storico.

La manifestazione sportiva vera e propria è divisa nelle due giornate di palio: sabato gareggerà la categoria Junior all’interno del progetto “Il canottaggio contro l’abbandono sportivo precoce”, mentre domenica eliminatorie e finali della categoria Senior. Il 22 la gara sarà preceduta, alle ore 9.00, dal benvenuto della Banda Ponchielli e dal corteo storico organizzato dalla Pro Loco, con rievocazione di costumi e personaggi del passato.

In occasione di questa 36° edizione Sandro Calderai approfitta per chiedere all’amministrazione una sede stabile: “In altri porti associazioni come la nostra hanno tutte una sede”, ha detto infatti Calderai, mettendo poi in luce come il comune si sia già effettivamente messo in moto per risolvere la situazione.

Lorenzo Piroli

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY