Disagi idrici, Pantanelli: “Colpa di Acea, pronti a denunciarla”

0
270

CIVITAVECCHIA – “Nei giorni scorsi alcune zone della città sono rimaste a lungo senza acqua o hanno avuto gravi disservizi; si tratta delle zone servite da ACEA che inspiegabilmente ha fornito al Comune di Civitavecchia una quantità di acqua notevolmente inferiore a quanto previsto dal contratto”. Lo dichiara l’Assessore all’Urbanistica Massimo Pantanelli che addebita dunque all’azienda capitolina le responsabilità per i gravi disagi idrici che stanno vivendo in queste settimane diverse zone della città.
“L’amministrazione comunale – dichiara Pantanelli – conferma che tutte le altre fonti di adduzione sono attualmente in funzione, che la portata del fiume Mignone è diminuita per il fisiologico calo estivo e che nessuna perdita idrica significativa attualmente persiste sulla rete. Si è provveduto inoltre, grazie all’immediato intervento degli operai comunali dell’idrico, alle manovre per dirottare, temporaneamente, il massimo quantitativo possibile di acqua nella cisterna Montanucci in modo da alleviare la perdurante carenza d’acqua delle zone attualmente messe in condizione di sofferenza idrica dall’immotivata diminuzione di fornitura acqua da parte di ACEA.
“Stiamo formalmente domandando ad ACEA di fornire quanto previsto dal contratto in vigore con il Comune di Civitavecchia – precisa l’assessore – in assenza di risposte immediate provvederemo ad agire per le vie legali e non escludiamo di poter ricorrere ad una denuncia per interruzione di pubblico servizio ai danni di ACEA”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY