Dieci anni di emozioni per l’Ensemble InCantus

0
365

CIVITAVECCHIA – “10 non è il traguardo, ma un punto di partenza”: questo è ciò che si poteva leggere sui programmi di sala distribuiti sulle panche della chiesa dei SS. Martiri Giapponesi nella serata di sabato 19 dicembre, giorno in cui il coro civitavecchiese Ensemble InCantus ha deciso di festeggiare i suoi dieci anni di attività.
E’ infatti al cospetto dell’attento udito di una chiesa gremita che i cantanti si sono esibiti, dapprima offrendo dei campioni dal loro repertorio proprio per ricostruire i dieci anni di musica e di progressi trascorsi, e in seguito nella seconda parte del concerto con dei brani tipicamente natalizi, per poi terminare con un omaggio alla saga di “Star Wars” attraverso il suggestivo brano “John Williams is the man”.
L’esibizione non è stata tuttavia l’unica attrazione della serata: il coro ha infatti presentato il suo primo CD “10” che, oltre ad essere l’emblema dei dieci anni della storia del coro, rappresenta anche i dieci brani dei dieci autori diversi contenuti all’interno del disco. Il progetto ha richiesto ben sette mesi di duro lavoro, con molteplici sessioni di registrazione e altrettante di montaggio e mixaggio, affichè il prodotto finale fosse confezionato nel miglior modo possibile. A promuoverlo, oltre alle parole del presidente, anche una postazione in fondo alla chiesa per chiunque volesse saggiare un’anteprima dell’ascolto.
I coristi, dal canto loro, non potevano dimostrare meglio la loro passione e la loro dedizione se non cantando. “Un’attività che è stata sempre portata avanti con impegno e con il cuore”, come dichiara il presidente dell’associazione Marco Paniccia, che ha introdotto le varie fasi dell’esibizione intrattenendo il pubblico con aneddoti e ringraziamenti, suscitando così anche quella dovuta commozione da parte di coloro che hanno costruito il coro e continuano a farlo tuttora, come il tenore Sergio Grech, il soprano Valeria Restante e i due contralti Ileana Sabatini e Marta Mellini.
Insieme a quelli degli storici fondatori sono stati resi noti anche i nomi di coloro che hanno fatto il loro ingresso nel coro da tempi più recenti, ma il ringraziamento più importante è giunto insieme ad una targa al socio onorario Stefano Marzoli, che con l’autoscuola AU.RI.CI di Civitavecchia costituisce il principale sponsor dell’associazione, e all’attuale direttore Stefano Silvi che sembra essere molto più audace di fronte ad un leggio che davanti ad un microfono, con il quale ha ringraziato il coro per le emozioni che gli ha regalato augurandogli il meglio per il futuro con “almeno altri dieci decennali da festeggiare”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY