Dal 21 al 31 luglio torna la “Festa dell’Unità”

0
386

CIVITAVECCHIA – Un programma ricco, variegato e costellato di partecipazioni importanti: è così che si presenta il cartellone degli eventi allestito dal Partito Democratico di Civitavecchia per la terza edizione della “Festa dell’Unità” che si terrà presso il parco dell’Uliveto dal 21 al 31 luglio e che è stata presentata stamani in una conferenza stampa nella medesima location.
“Anche quest’anno tentiamo di fare una festa molto lunga – ha dichiarato il segretario Enrico Leopardo – che consta di undici giorni. Chiaramente si tratta di un impegno gravoso per il partito che sta impiegando tutte le sue forze per l’organizzazione. Abbiamo deciso di puntare su Civitavecchia, sui nostri commercianti e sui nostri artisti: Civitavecchia sarà al centro perchè pensiamo che i nostri talenti siano stati lasciati da parte da questa amministrazione. Per quanto riguarda il cartellone dei dibattiti sono molto orgoglioso del risultato ottenuto, in quanto è un cartellone di livello nazionale che giova della presenza di due ministri, due sottosegretari, il presidente del partito e i nostri onorevoli. Quest’anno abbiamo toccato tutti i temi di attualità che riguardano il popolo, dalla povertà, alla cultura, all’ambiente, allo sport. Saranno dibattiti che vantano la pressenza di importanti esponenti del governo, e questa partecipazione raccolta in una città dove non amministriamo è un traguardo molto significativa per il partito”.
Ha preso poi la parola l’Onorevole Marietta Tidei: “In primo luogo ringrazio tutti coloro che si stanno impegnando per l’organizzazione di questo importante evento; da tre anni infatti, il PD allestisce questa festa con un considerevole successo. Quest’anno ci interessa riportare un po’ di politica nei dibattiti di questa città, cerchiamo di toccare più tematiche possibili, tra cui la lotta alla povertà, discussa dal ministro Poletti, che sta facendo molto per perorare la causa ai vertici. Inauguriamo i dibattiti con la tematica dei diritti umani, sopratutto date le vicende recenti di attualità, proprio perchè vogliamo dare un senso a questa festa, quello dei diritti e dello sviluppo”.
Il capogruppo Marco Piedibene, invece, ha sottolineato, l’importanza sociale che questo evento reca con sè: “L’estate e la Festa dell’Unità sono un binomio inscindibile: si sta compiendo uno sforzo organizzativo per cercare di dare ai Civitavecchiesi la possibilità di incontrare personalità di spicco e di trascorrere una serata alternativa inserendo la tappa dell’Uliveto nell’iter delle passegiate esitve. La festa si caratterizza come momento di aggregazione oltre che come momento di interesse, è un fenomeno sociale che non riguarda soltanto coloro che possiedono la tessera del partito in tasca. Il nostro impegno sta nell’interessare le persone di politica, attualmente spesso demonizzata, quando invece si presenta come la chiave per risolvere i problemi della città. A questo proposito proponiamo un confronto costruttivo, che con nostro rammarico non può vantare la presenza del sindaco, dal momento che ha declinato l’inivito asserendo che il clima non si presenta maturo per un confronto sereno. Invito che è stato invece accolto dal delegato del Movimento Cinque Stelle alle politiche giovalini, Matteo Manunta, che durante l’ultimo incontro discuterà di questa tematica insieme ai nostri.”
Ad occuparsi del settore gastronomico vi è invece Jenny Crisostomi: “Da poco presso il partito abbiamo inaugurato questa iniziativa dei gruppi di lavoro che si occupano di diverse tematiche: io sono referente del gruppo sul commercio e insieme cerchiamo di seguire gli sviluppi e le tematiche del settore. Abbiamo seguito i commercianti locali con molte inteviste, nelle quali hanno dichiarato molteplici problematiche e criticità, tra cui la mancanza di coinvolgimento nei confronti delle attività commerciali da parte dell’amministrazione. A questo proposito, per quanto riguarda la parte della gastronomia, abbiamo deciso di fare qualcosa di nuovo coinvolgendo il settore commerciare, creando un villaggio del gusto promosso dallo slogan ‘il gusto dell’unità’, che vedrà la partecipazione di molte attività, soprattutto quelle che durante la stagione estiva sono penalizzate da una ridotta affluenza a causa del loro posizionamento.”
Per concludere e completare i settori di interesse coinvolti dalla festa, è intervenuto Alessandro Galli, responsabile dell’allestimento del programma dei concerti: “Abbiamo scritturato molti artisti civitavecchiesi valorizzandoli come talenti locali. Da quattro mesi a questa parte molti artisti hanno chiamato per chiedere di partecipare; è la prima volta che mettiamo sul cartellone tutti artisti civitavecchiesi dai nomi piuttosto noti tra cui gli Audiomagazine, i Phonica, la scuola di musica di Civitavecchia e tanti altri gruppi di artisti autoctoni. Sono molto orgoglioso perchè dopo le polemiche che ho sentito riguardo gli altri cartelloni, noi possiamo vantare una ricca partecipazione, anche a favore del pubblico più grande che forse viene sottovalutato. Tutti coloro che non abbiamo potuto inserire nel programma poi, eseguiranno suggestive sessioni di piano bar surante le serate presso il villaggio allestito nel parco”.

Giordana Neri

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY