Crisi idrica ad Allumiere: “Cammilletti in conflitto di interessi, si dimetta”

0
826

ALLUMIERE – “L’assessore Cammilletti si deve dimettere”. La richiesta, più che perentoria, arriva dal circolo locale di Liberi e Uguali dopo l’ennesimo weekend senza acqua che ha caratterizzato molte zone di Allumiere, facendo crescere la rabbia e la frustrazione dei residenti.

“Ci risiamo! – esordiscono indignati dal circolo di LeU – Un’altra giornata senz’acqua! Stavolta di domenica, con una sagra in corso. Ad Allumiere la gestione idrica sembra quella della Striscia di Gaza. È difficile credere che in altri centri abitati dei paesi membri del G8 succedano ancora queste cose. E l’assessore all’ambiente Cammilletti ha avuto anche il coraggio di rispondere sarcastico alle nostre richieste! Come se questo fosse uno stupido gioco, in cui gli abitanti di Allumiere si divertono a subire disagi per la loro assoluta incapacità e a loro qualcuno (forse il dottore) ha ordinato di giocare a fare gli amministratori. Cammilletti si renda conto, però, che qui nessuno sta giocando affatto! Esca dal suo mondo di fatine, meglio che sia lui a lasciar stare la poesia e si confronti con la ben più prosaica realtà, e si accorgerà che a fronte di un servizio fornito da ACEA assolutamente scadente, la sua amministrazione non muove un dito nei confronti di ACEA. Abbiamo chiesto un sit-in di protesta e un Consiglio Comunale aperto al pubblico e ci ha risposto che non è questo il metodo da seguire. Abbiamo evidenziato i problemi, ci hanno risposto che sono risolti, abbiamo chiesto chi paga le autobotti e per quanto ancora arriveranno a devastare le nostre strade e a mettere a repentaglio l’incolumità dei tanti bambini che giocano ai giardini, nessuno ci ha risposto. Abbiamo provato ad usare l’arma della proposta e quella dell’ironia. Non è servito a niente. Adesso basta. Adesso c’è spazio solo per la rabbia e la frustrazione”.

E per LeU la responsabilità va individuata nell’incapacità a trovare una soluzione da parte dell’Amministrazione e dell’Assessore Cammilletti in particolare, di cui vengono chieste le dimissioni anche per quello che viene considerato un evidente conflitto di interessi.

“Cammilletti risiede in un lampante conflitto di interessi, essendo dipendente di ACEA e assessore all’ambiente del Comune – sottolineano da Liberi e Uguali – Si deve dimettere perché Allumiere ha bisogno di un’amministrazione coraggiosa che si faccia sentire con ACEA. E se non si dimette da solo, sia il sindaco Pasquini a revocargli la delega, immediatamente! Liberate Allumiere da questo dannosissimo conflitto di interessi! Abbiamo bisogno di un’amministrazione libera, che possa fare la voce grossa con ACEA e dire che se non è in grado di fornire un servizio se ne deve andare. È evidente che l’assessore Cammilletti, essendo dipendente di ACEA, non può sostenere questa posizione, ma altrettanto evidente è la totale, assoluta subalternità del sindaco Pasquini e del PD locale al Movimento Fontana Tonna, vero capo indiscusso di questa amministrazione. In ogni caso, pur sapendo di non essere ascoltati, rilanciamo la nostra proposta al Sindaco: si metta alla guida di un sit-in di protesta sotto la sede di ACEA, con fascia tricolore e con tutta la sua giunta al seguito. Saremo i primi a seguirla, insieme a tutto il popolo di Allumiere. Dimostri un po’ di coraggio, una volta tanto”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY