Controlli antidroga dei Carabinieri, altri due arresti

0
297

CIVITAVECCHIA – Nuovi arresti per droga da parte dei Carabinieri nel corso di specifici controlli del territorio i quali, in due distinte operazioni, hanno portato al fermo di due persone per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
La prima operazione è stata eseguita a Ladispoli dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile che, dopo aver notato B.M.K, 26enne, ecuadoregno, aggirarsi con fare sospetto nella via centrale, hanno deciso di procedere al suo controllo. A seguito della perquisizione personale i militari lo trovato in possesso di alcune dosi di marijuana. Successivamente i militari hanno esteso la perquisizione anche abitazione del giovane, dove hanno rinvenuto, accuratamente occultata, ulteriore sostanza stupefacente del tipo marijuana, in parte già suddivisa in dosi, per complessivi 160 grammi, un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento delle dosi e la somma contante di 160,00 €, verosimile provento dell’illecita attività, il tutto sottoposto a sequestro. Dopo l’arresto il 26enne è stato condotto presso la sua abitazione, in regime di arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Nella successiva udienza l’arresto è stato convalidato e il giovane è stato sottoposto alla misura cautelare dell’Obbligo di Presentazione alla P.G. in attesa di giudizio.
Il secondo arresto è stato effettuato dai Carabinieri delle Stazioni di Cerveteri e Ladispoli che, sempre nel corso di specifici servizi antidroga, hanno sottoposto a controllo un romano, R.C., 40enne, residente a Ladispoli. Anche in questo caso i miliari hanno deciso di eseguire la perquisizione personale, trovandolo in possesso di 22 gr. di cocaina, pronta per essere spacciata e quella domiciliare dove hanno rinvenuto e sequestrato 11 grammi di hashish. Dopo l’arresto il 40enne è stato condotto presso la sua abitazione, in regime di arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Nella successiva udienza l’arresto è stato convalidato e il 40enne è stato condannato alla pena di 2 anni di reclusione con sospensione condizionale della pena.

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY