Chiusura di Fosso Crepacuore, tutto ancora fermo

0
319

CIVITAVECCHIA – Nessuna luce verde per la Regione Lazio sulla discarica di Fosso Crepacuore ma semplicemente un rigetto della richiesta di sospensiva presentata da HCS con il sostegno del Comune, “anche in considerazione della intervenuta chiusura della discarica già nel mese di agosto del 2015” secondo quanto si legge nel dispositivo.
Ne dà notizia l’Amministrazione comunale la quale rende noto che il TAR ha respinto anche la richiesta di sospensiva avanzata dalla società MAD srl, proprietaria della discarica, che, ovviamente con altre motivazioni, ha impugnato il medesimo provvedimento della Regione Lazio.
Una decisione che lascia inalterata la situazione determinatasi all’indomani della revoca della gestione della discarica ad HCS emessa dalla Regione Lazio. “Restano inalterate anche tutte le eccezioni di illegittimità avanzate dal Comune e da H.C.S. in ordine al provvedimento – commentano da Palazzo del Pincio – Eccezioni che saranno quindi affrontate nell’udienza di merito che l’Amministrazione chiederà venga fissata quanto prima”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY