Bello di mamma, eccoti la droga

0
463

CIVITAVECCHIA – Approfittavano dei colloqui con i detenuti per cedere sostanze stupefacenti ai loro congiunti, ma sono state scoperte dalla Polizia penitenziaria. Protagoniste due donne, madre e convivente di due detenuti italiani M.R e De S.M.
Le indagini che nella giornata di ieri hanno condotto al fermo delle due donne sono state coordinate dalla Dr.ssa Calenzo Comandante del Reparto, la quale ha potuto constatare che entrambi i detenuti indossavano slip con un “doppio fondo” che utilizzavano per celare hashish e subotex, tentando di depistare i consueti controlli della Polizia Penitenziaria.
Sono state eseguite pertanto diverse perquisizioni domiciliari con l’ausilio dei cani antidroga della penitenziaria. In particolare il cane Bad ha rinvenuto in casa della madre di uno dei detenuti altro hashish, un bilancio di precisione ed altro materiale.
La madre del detenuto è stata tratta in arresto ed associata alla sezione Femminile del carcere di “Borgata Aurelia” e dovrà rispondere di spaccio all’interno della struttura penitenziaria (con tutte le aggravanti previste dalla legge) nonché di detenzione di stupefacenti e materiale di confezionamento, mentre la convivente del secondo è stata denunciata in stato di libertà.

Al termine delle operazioni la Fns Cisl ha rivolto un plauso alla Polizia penitenziaria per il successo delle indagini.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY