Banche-cittadini: rapporto compromesso?

0
308

CIVITAVECCHIA – Conferenza stampa del Sindaco Antonio Cozzolino e del Conigliere di minoranza Mauro Guerrini, ieri pomeriggio a Palazzo del Pincio, per presentare il Consiglio comunale aperto convocato per lunedì 21 marzo alle ore 16:00 all’Aula Pucci sullo spinoso tema del rapporto tra banche e cittadini. Argomento divenuto scottante soprattutto dopo il fallimento di alcuni istituti di credito nazionali e la perdita di tutti I risparmi investiti da numerosi cittadini“.

“Questa è un’iniziativa importante – ha detto il primo cittadino – che però stiamo cercando di costruire non tanto come un momento di sfogo, quanto come un momento di informazione su quelle che sono le possibilità di dialogo e confronto con gli enti bancari. Soprattutto per coloro che sono a digiuno di pratiche amministrative di questo tipo”.
Ma perché si è voluto fare un consiglio comunale aperto? E soprattutto, perché si è deciso di farlo nonostante con esso non si possa risolvere nulla? Il dottor Guerrini ha spiegato che dopo i tragici eventi di Civitavecchia “si è rotto il rapporto fiduciario fra banche e istituti di credito”. Per questo è molto importante parlarne e per questo bisogna farlo a Civitavecchia. “Questa rottura ha determinato un momento di grande confusione frai cittadini – ha continuato Guerrini – e molti si sono domandati se i loro risparmi fossero tutelati. Allora abbiamo pensato di instaurare un dialogo proprio per parlare delle banche, per ricostruire il rapporto con gli istituti di credito. Quello che è accaduto a Civitavecchia è estremamente grave, è il risparmio di una vita di lavoro che può essere cancellato e su ciò non può essere posato un velo di omertà.”
L’obbiettivo di questo consiglio, che vuole porsi come un coraggioso atto politico, è quello di informare i cittadini, di insegnarli come instaurare un dialogo positivo con gli istituti bancari e di evitare inutili rischi. “Con degli esperti andremo a verificare e conoscere quali sono le forme di difesa di noi cittadini nei confronti dei giochi delle banche” ha spiegato ancora il dottore Guerrini.
Al consiglio sono stati invitati i parlamentari civitavecchiesi Marietta Tidei e Marta Grande, i consiglieri regionali De Paolis e Porrello, oltre al Professor Enrico Maria Rinaldi, per un momento di dialogo costruttivo a cui siamo tutti invitati a prendere parte.

Lorenzo Piroli

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY