Appalti a Tvn, i sindacati chiedono aiuto alla Regione

0
222

CIVITAVECCHIA – Nella giornata di ieri, presso la Regione Lazio, la FIOM-CGIL e la USB Lavoro Privato di Civitavecchia hanno incontrato l’Assessore regionale al lavoro Valente per discutere della vicenda relativa agli appalti Enel.
“L’incontro – riferiscono in una nota congiunta le due sigle sindacali – richiesto nei giorni scorsi durante il presidio spontaneo a Torrevaldaliga Nord, è stata l’occasione per rappresentare i termini di una tematica complicata, che tra appalti già assegnati a ditte esterne e ulteriori gare in corso che potrebbero avere lo stesso esito, in una situazione peraltro attenzionata dalla magistratura, rischia di scaricarsi soprattutto sui lavoratori delle ditte appaltatrici giustamente preoccupati per il posto di lavoro”.
In tal senso, le organizzazioni sindacali hanno chiesto alla D.ssa Valente “non solo di monitore con attenzione la vicenda bensì di farsi parte attiva nell’azione di tutela di un territorio già pesantemente in crisi, anche con riferimento agli impegni sottoscritti dalla stessa Regione Lazio nella convenzione quadro del 2008”. “Una convenzione – sottolineano – è bene ricordarlo, che richiamava la Regione ad un ruolo di guida e di coordinamento dei rapporti tra Enel e enti locali, per finalità connesse anche allo sviluppo del comprensorio”.
La FIOM-CGIL e la USB Lavoro Privato di Civitavecchia, a fronte della disponibilità dimostrata dall’Assessore, auspicano quindi che “su un tema così importante possa realizzarsi la massima collaborazione tra la Regione Lazio e il Comune di Civitavecchia, a partire dalla definizione di una nuova convenzione con Enel, che, nell’impegno esplicitato dall’amministrazione e dalle stesse forze di opposizione, possa utilmente rafforzare le misure di salvaguardia già esistenti in favore del lavoro e delle imprese locali”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY