Allarme organico nelle carceri cittadine, gli agenti penitenziari protestano

0
143

CIVITAVECCHIA – E’ allarme sovraffollamento nelle carceri ci Civitavecchia. Sia il penitenziario di via Tarquinia che quello di Aurelia continuano infatti ad ospitare troppi detenuti rispetto alla loro reale capienza. E in tale contesto preoccupa soprattutto la carenza di organico delle strutture, rispettivamente 61 e 341 unità, di cui 45 complessivamente distaccate fuori dalle sedi. In sostanza, come denuncia la Cgil Fp, si registra una carenza di agenti del 15% a Via Tarquinia e del 28% ad Aurelia rispetto all’organico previsto.
“A questo aggiungiamo senza essere smentiti – affermano dalla Cgil Fp – che il problema reale sono i servizi da rendere che sono diventati infernali considerato che la fascia di età di servizio del personale supera 25 anni con un alta media di ultra 45 anni che vuol dire un livello psico-fisico che conta molteplici cause di servizio e con turnazioni e sicurezza oltre il limite minimo previsto dalle disposizioni dipartimentali”.
Per questi motivi la Fp Cgil di Civitavecchia ha indetto per lunedì 17 luglio un sit-in di protesta dinanzi agli istituti penitenziari di Civitavecchia con il seguente orario: dalle 9:00 alle 11:00 presso la Casa di Reclusione e dalle 11:00 alle 14:00 presso la Casa Circondariale.
“Sono chiamate tutte le OO.SS. ad aderire all’iniziativa considerato il grave disagio che tutti i colleghi stanno vivendo all’interno dei penitenziari civitavecchiesi”, concludono dalla Cgil.

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY