Ah la maternità!

0
217

CIVITAVECCHIA – Ah la maternità! Un lungo travaglio di decisioni difficili, ma “Mammamiabella!” ci insegna come viverla con dissacrante serenità. Un debutto alla regia per Elena Sofia Ricci, che ha confezionato uno spettacolo veloce e non noioso, che ci fa vivere nove mesi in un’ora sola.

Nato da un’idea della protagonista Valentina Olla e scritto da Sabrina Pellegrino, “Mammamiabella!” si arricchisce di tre simpaticissimi musicisti dal vivo, che con tanto di costumi da peluche accompagnano le fasi della gravidanza con le musiche di Stefano Mainetti. Uno spettacolo in cui le mamme di ieri e di oggi, ma anche di domani, possono riconoscersi fra l’attesa delle minuscole striscette rosse sul test e la scelta del ginecologo. Tutto è a portata di bambino in “Mammamiabella!”, in cui i costumi si trasformano in abiti-bavaglini, facili da indossare, per permettere a Federico Perrotta e Sabrina Pellegrino di cambiare velocemente personaggio. La scenografia moderna, minimale, ma allo stesso tempo adatta ai giochi di luce e al cambio dei pannelli posteriori, è costituita da pareti di tessuto trasparente che giocano sui colori e sulle carte da parati per bambini.

Ma alla fine dello spettacolo, con la nascita della piccola Valeria, un video ci ricorda che non ha importanza che tu abbia portato tuo figlio in grembo o l’abbia adottato, che tu lo abbia desiderato tanto e poi non l’abbia avuto, o che non l’abbia voluto affatto. “Mammamiabella!” vuole insegnarci che ogni donna vive la maternità a modo proprio e che portare al mondo un bambino non è mai una cosa semplice. Quindi tanti complimenti a Sabrina Pellegrino, di cui a fine spettacolo abbiamo festeggiato il compleanno con una torta a sorpresa, e altrettanti complimenti a Elena Sofia Ricci per essersi fatta valere nella sua prima regia.

Lorenzo Piroli

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY