“Accoglienza, il criterio della proporzionalità deve valere sempre”

0
79

LADISPOLI – C’è malumore nei sindaci di Cerveteri e Ladispoli dopo l’incontro di ieri in Prefettura per l’illustrazione ai comuni della Provincia di Roma del piano di accoglienza per i richiedenti asilo.
“Abbiamo fatto presente che – spiegano in una nota congiunta Crescenzo Paliotta e Alessio Pascucci – pur essendo consapevoli del difficile problema che l’Italia sta affrontando, il nostro comprensorio non presenta strutture adatte ad accogliere i rifugiati ed è un territorio nel quale la presenza di cittadini stranieri è già molto elevata. Abbiamo, inoltre, precisato che il criterio della proporzione demografica (tanti abitanti ha il Comune, tanti sono i rifugiati che può accogliere) se vale in questo caso deve valere in tutti gli altri. Non ci sembra che questo avvenga nella distribuzione delle risorse finanziarie o nel rapporto tra numero dei dipendi comunali e quello degli abitanti o nella presenza delle forze dell’ordine. E’ stata, quindi, in primo luogo rinnovata la richiesta all’Anci e al Governo di tenere presenti questi due fondamentali parametri”.
“Riteniamo comunque positivo il confronto che la Prefettura ha aperto con i Sindaci – concludono i due primi cittadini – considerato che molto spesso i problemi nascono da decisioni prese dall’alto e calate sui territori. Sulle proposte della Prefettura riferiremo ai rispettivi Consigli comunali e alle Giunta: allo stato attuale non ci sono decisioni”.

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY