Inaugurata la sede del Cral, ora si cercano insegnanti per attivare i corsi

0
448

CIVITAVECCHIA – E’ stata una folla festante di oltre 200 persone quella che lo scorso weekend ha partecipato all’inaugurazione della nuova sede del Circolo Ricreativo Comunale di Civitavecchia, in un prestigioso locale di 180 mq al piano terra di una palazzina storica sul Lungomare Thaon De Revel. Una grande festa, nella quale sono state illustrate tutte le dotazioni dei nuovissimi spazi, allestiti con un arredamento lineare e funzionale. Dal proiettore 3D di ultima generazione, collegato ad un modernissimo impianto audio e dotato di un collegamento per la trasmissione di contenuti via Wi-Fi, alla sala riunioni utilizzabile anche come aula didattica, fino all’apprezzatissima area bar/cucina, rivisitata in chiave moderna per prestarsi a molteplici utilizzi.
“Si è trattato per noi di un investimento importante, ma necessario – ha spiegato il Presidente Marco Setaccioli – per dotarci di quegli spazi indispensabili a creare quei momenti di aggregazione che rappresentano il nostro principale scopo associativo. Chi ha visto la nostra sede naturalmente si è comunque accorto che con questa avventura ci siamo spinti oltre il concetto di sede, progettando degli spazi che non hanno eguali a Civitavecchia, sia per la loro straordinaria collocazione (fronte mare e senza barriere architettoniche), sia per le dotazioni tecnologiche ed i canoni estetici che caratterizzano questi locali. Abbiamo infatti immaginato questi come spazi della città, fruibili da altre associazioni, privati concittadini ed istituzioni per iniziative, eventi e progetti che rivestano un interesse collettivo. In questo senso – aggiunge Setaccioli – un primo passo vogliamo farlo cercando di offrire questi spazi a tutti quei cittadini, soprattutto giovani e spesso capaci e specializzati, che oggi faticano a trovare un luogo in cui proporre corsi, eventi, iniziative, conferenze e presentare le loro idee, libri e quant’altro. Noi stessi intendiamo attivare corsi di ogni genere (lingua, yoga, corretta alimentazione, etc.) e vogliamo impiegare esclusivamente braccia e teste di civitavecchiesi. Per questo chiedo a tutti coloro che fossero interessati a proporre idee o proporsi per corsi o iniziative varie, di scriverci a info@cralcivitavecchia.it, spiegandoci cosa hanno in mente o quali sono le loro qualifiche o competenze. Troveremo certamente il modo di crescere insieme. D’altra parte, mi piace ricordarlo ogni volta che posso, noi in soli tre anni siamo diventati una delle principali realtà associative del comprensorio utilizzando le nostre sole forze. Nessuno può chiederci o imporci nulla, perché indipendenza vuol dire innanzitutto libertà. Un bene che di questi tempi vale assai più del denaro”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY