IIS Stendhal: una scuola per l’Europa

0
229

CIVITAVECCHIA – Sono pronti per partire, destinazione Spagna, Polonia e Portogallo, le ragazze e i ragazzi dell’Istituto Stendhal che partecipano ai progetti Erasmus plus. “Abbiamo già concluso la prima fase – spiega la Dirigente Scolastica Stefania Tinti – I docenti si sono incontrati con i loro colleghi delle scuole europee e hanno pianificato il lavoro da svolgere”. I tre Erasmus plus sono infatti progetti di lavoro per gli studenti che seguiranno tre percorsi diversi di studio e di approfondimento. “Sono tutti e tre molto interessanti – continua la Preside Tinti – il primo punta migliorare le competenze digitali degli insegnanti e degli studenti, con particolare riferimento alle risorse educative aperte, il secondo si basa sulla valorizzazione dell’intelligenza emotiva, mira a sviluppare l’autoimprenditorialità attraverso l’alternanza scuola/lavoro. Il terzo infine ha lo scopo di ridurre l’insuccesso e l’abbandono scolastico attraverso un lavoro sulle competenze di base, in particolare sulla risoluzione dei conflitti interculturali, mediazione tra pari e ogni altro tipo di conflittualità”. Naturalmente tutti i lavori si svolgono in inglese, quindi fondamentale è la conoscenza e l’implementazione della lingua. Il progetto che si articola su due/tre anni scolastici prevede circa quindici mobilità di studenti per un totale di 75 studenti che viaggeranno e circa 250 studenti europei che saranno ospitati a Civitavecchia. “Gli studenti hanno già cominciato a conoscersi e a dialogare tra loro attraverso la rete e sono davvero entusiasti di questa possibilità che viene loro offerta, naturalmente il progetto è completamente finanziato dai fondi europei e quindi assolutamente gratis per gli studenti” conclude la Preside Tinti.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY