Confcommercio lancia “Ask Ro-me!”, il turismo consapevole e organizzato sul territorio

0
215

CIVITAVECCHIA – Confcommercio ha presentato alla stampa “Ask Ro-me!”, progetto per un turismo consapevole e organizzato sul nostro territorio. Finanziato dalla CCIAA di Roma, il progetto ha l’obiettivo di mettere in sinergia il poro di Civitavecchia, l’aeroporto di Fiumicino e la stazione Termini.
“Abbiamo la consapevolezza che porti, aeroporti e stazioni sono dei biglietti da visita importanti per il territorio”, ha detto in apertura il commissario di Confcommercio Civitavecchia Tullio Nunzi. “A Civitavecchia purtroppo non abbiamo un centro informazioni e di accoglienza alla stazione – ha quindi continuato – ed è una tragedia. Per questo abbiamo ipotizzato che alcuni negozi possano diventare centri di accoglienza e informazione, creando un percorso turistico, culturale e dello shopping”.
Confcommercio vuole rimarcare la differenza fra il crocierismo e il turismo: il primo è breve, della durata di un giorno, l’altro invece è basato sull’accoglienza e su un soggiorno prolungato. Ask Ro-me punta a trasformare i croceristi in veri e propri turisti per il futuro: dimostrando quanto il nostro territorio ha da offrire, Confcommercio spera che chi visita temporaneamente nella nostra città decida di tornarci.
“Faremo anche un accordo con le scuole per alternanza scuola lavoro”, ha continuato Nunzi, che ritiene i giovani una risorsa preziosissima. Ad essere coinvolto nell’attività sarà l’Istituto Tecnico per il Turismo di Civitavecchia, che insieme alle aziende e ai negozi scelti costituirà una rete che potrà espandersi sempre di più negli anni e che potrebbe partire già da marzo 2018.
Il progetto prevede l’utilizzo delle risorse del web e la creazione di un calendario degli eventi cittadini, cosicché i turisti possano scoprire le attività del giorno e decidere magari di ascoltare un concerto, visitare le Terme Taurine, oppure approfittare di saldi o mercatini. Gli “Agenti dell’accoglienza” saranno pronti a guidare i nostri turiste per tutta la città, in un percorso che non escluderà nessuna attività commerciale e nessun luogo di rilievo, riuscendo così a sviluppare una cultura dell’accoglienza purtroppo ancora carente.
L’idea di Confcommercio arriva dopo l’approvazione di un progetto simile proposto da CNA e finanziato dalla regione. “Non abbiamo problemi ad integrarci con il progetto di CNA, anzi saremo felici di collaborare”, ha quindi concluso il commissario Nunzi, che è ora in attesa di parlare con l’autority portuale per far sì che Ask Ro-me sia pubblicizzato anche dagli armatori.

Lorenzo Piroli

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY