“Cinquant’anni di storie ed emozioni“ nella pallavolo cittadina

0
306

CIVITAVECCHIA – Venerdì pomeriggio, presso l’auditorium dell’Istituto Stendhal, gentilmente messo a disposizione dalla dirigente prof.ssa Stefania Tinti, si è svolta la presentazione del libro “Cinquant’anni di storie ed emozioni“ – la storia della pallavolo di Civitavecchia dalle origini ai nostri giorni attraverso la ricostruzione e le voci dei protagonisti – scritto da Patrizio Lemme, edito dalla Press up per conto dell’Associazione Spartaco di Civitavecchia. Alla nutritissima platea di convenuti ha dato il benvenuto il giornalista Giampiero Romiti, moderatore dell’evento ma soprattutto uno dei “magnifici 6 “ della mitica squadra di pallavolo del 1965 che per prima uscì dal circuito cittadino per arrivare a disputare gli spareggi per la promozione in serie B. A quell’anno infatti si fa risalire la cinquantennale storia del sodalizio ora ASD Pallavolo Civitavecchia. Limpido ed emozionante l’intervento di Salvatore Maruccio, anche lui un pioniere del 1965. (erano presenti anche Marco Simeoni, Eugenio Grunner e l’allenatore Giuseppe Arena). Per il settore femminile c’era Rita Arconi, prima pallavolista chiamata a Roma in una squadra di A2 e poi Marina Pergolesi, Andreana Aimar e Gabriella Vercesi la più longeva delle nostre atlete. Glia anni ‘70-‘80 erano rappresentati tra l’altro da Memmoli Gennaro, Postorino Giuseppe, Scotti Rino, Accardo Franco e poi le nuove generazioni tra cui Catena Stefano, Elisa Iengo, Mancini Luigi. Sono intervenuti Patrizio Lemme, Antonio Spirito, Mario Michele Pascale, Sandro Calderai, Giorgio Vercesi. Non poteva mancare la mitica “palla subito “ del presidente emerito Ernesto Mojoli con la quale si è concluso questo bellissimo incontro mentre scorrevano sullo schermo 50 anni di foto ed eventi, curati da Alessandro Sagnotti. I traguardi raggiunti hanno fatto meritare all’ASP Civitavecchia la Stella di bronzo al merito sportivo.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY