Voglia di saldi, e i civitavecchiesi rispondono

0
363

CIVITAVECCHIA – Nella serata di domenica 10 gennaio si è concluso il primo weekend dei saldi, quel periodo che tutti i medi consumatori aspettano trepidanti per concedersi qualche sfizio dai prezzi ribassati a cui normalmente rinuncerebbero. Quest’anno nel Lazio è iniziato ufficialmente a partire dal 5 gennaio, tuttavia a Civitavecchia già nella giornata del 2 è stato possibile vedere affissi i cartelli gloriosamente recanti la scritta “saldi” nelle vetrine dei negozi; ce lo conferma Sara, 27 anni, commessa in un negozio di abbigliamento del centro: “Abbiamo speso tutto il primo dell’anno a risistemare il negozio riaggiornando l’inventario con i nuovi prezzi. E’ stato faticoso ma era decisamente necessario, appena trascorso capodanno si sono tutti fiondati nei negozi alla ricerca dell’offerta migliore”.
Il settore dell’abbigliamento, poi, è noto per essere quello più in voga durante questo periodo, parere condiviso da Giorgio, 54 anni, titolare di un’attività situata presso il complesso commerciale “I portici”: “Devo dire che quest’anno abbiamo accolto più clientela del solito. E’ stato vantaggioso iniziare gli sconti prima del previsto. Spesso infatti i civitavecchiesi si recano a Roma per fare acquisti ma dal momento che presso la capitale i Saldi non erano ancora iniziati, molti hanno considerato l’idea di fare shopping nella propria città, e credo che questo sia stato piuttosto proficuo per tutte le attività commerciali cittadine”.
“Io generalmente vado a Roma per fare compere – conferma Asya, una studentessa di 22 anni – ma devo dire che l’inizio anticipato dei saldi a Civitavecchia quest’anno, mi ha invogliata a guardare prima i negozi che ci sono qui, e sorprendentemente sono riuscita a trovare un po’ tutto, perlomeno quello che mi serviva con urgenza. Si è dimostrato molto utile perchè essendo nel pieno della sessione invernale degli esami avrei avuto difficoltà nel trovare il tempo per passare un’intera giornata a Roma”.
C’è anche chi va fuori città perchè ama passeggiare per le vie del centro della Capitale, come Marcella, una casalinga di 33 anni, che tuttavia in questa occasione ha dovuto affermare che per lei i saldi civitavecchiesi sono stati piuttosto soddisfacenti: “Non me lo aspettavo; in genere neanche mi soffermo a guardare le vetrine, ma quest’anno sono stata trascinata da alcune amiche al centro commerciale ‘La Scaglia’, e la quantità ingente di sconti mi ha davvero stupita. A volte infatti accade che le diminuzioni prezzo siano esigue o che la merce esposta non presenti molta varietà, ma devo confessare che in questo caso sono rimasta piacevolmente sorpresa da quanto ho potuto comprare nei negozi. Andrò comunque a Roma per esplorarne altri, ma senza l’impegno di dover portare con me mia figlia di tre anni perchè ho trovato qui tutto ciò che mi serviva per lei”.
In conclusione, possiamo affermare che i saldi cittadini hanno ricevuto diversi consensi, soprattutto nel settore dell’abbigliamento, dato che, precedendo le altre attività dei più noti centri commerciali romani vincolati alla data di inizio regionale, e offrendo una buona quantità di merce, hanno risparmiato a qualche civitavecchiese il doversi spostare fuori città semplicemente per fare un giro tra i negozi.

Giordana Neri

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY