Via Battisti. “Come fa Cozzolino a dormire tranquillo?”

0
95

CIVITAVECCHIA – La voragine di via Battisti rischia di inghiottire un intero palazzo e invece di scusarsi per il tempo perso e per l’indolenza dimostrata nei confronti degli abitanti e degli esercenti, giustamente furiosi, il Comune che fa? Chiede al tribunale la revoca dell’ordinanza che ordinava l’intervento urgente di messa in sicurezza delle strutture pericolanti. Siamo davvero alla follia.
L’Amministrazione Comunale ha a disposizione tutti gli strumenti normativi per garantire l’incolumità dei cittadini ed ha invece lasciato al proprio destino, oltre ai condomini di via Giordano Bruno e via Battisti, tutti coloro che di lì transitano, coloro che ci lavorano e che rischiano ogni giorno, ormai da oltre un anno e mezzo, di sprofondare in un baratro.
La procedura di somma urgenza consente di accelerare l’iter di ogni intervento quando sono chiaramente a rischio le incolumità delle persone. Ebbene c’è qualcuno tra i nostri amministratori che ritiene la situazione sotto controllo, priva di rischi e dunque procrastinabile fino all’individuazione del soggetto che dovrà pagare l’intervento?
Perché questa ci pare l’unica preoccupazione degli amministratori grillini: chi paga l’intervento?
E allora suggeriamo una risposta ma nel contempo porremo un’altra domanda. La risposta è che dopo aver fatto i lavori in somma urgenza saranno i tecnici, ed eventualmente lo stesso tribunale, ad attribuire la responsabilità, totale o parziale, di far fronte alle spese sostenute. E ciò può riguardare il comune stesso oppure soggetti privati identificati come responsabili.
La domanda che invece vorremmo accompagnasse il sindaco ad ogni momento della sua giornata è la seguente: in caso di crollo e di conseguente disastro, che ovviamente nessuno auspica, chi giustificherà l’ignavia di un’Amministrazione Comunale che era stata chiamata ad intervenire un anno e mezzo fa?

Il gruppo consiliare del Partito Democratico

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY