“Una strada in ricordo di Elsa Bertero”: la proposta di Caiazza trova il consenso del Sindaco

0
253

CIVITAVECCHIA – Una strada o una piazza in ricordo di Elsa Bertero. A lanciare la proposta l’ex Segretario generale dell Cgil Civitavecchia Roma Nord, Cesare Caiazza, ad un anno dalla scomparsa della storica segretaria Fiom Vgil locale.
“L’enorme folla presente ai funerali – ricorda Caiazza – la straordinario e diffuso cordoglio per la sua morte, hanno rappresentato la più fulgida testimonianza della stima, dell’affetto e del rispetto del mondo del lavoro e dell’intera società civile del territorio nei confronti di una brava sindacalista, di una grande donna. Per queste ragioni ritengo debba essere raccolto l’appello (che ho soggettivamente avanzato nel mese di settembre, nell’ambito dei saluti che ho inteso rivolgere nel lasciare il ruolo di S.G. CGIL territoriale) per richiedere, al Sindaco, all’amministrazione comunale e a tutte le forze politiche e sociali della città, un’iniziativa comune finalizzata a dedicare ad Elsa una strada o una piazza di Civitavecchia. Rappresenterebbe in qualche modo anche un ‘riconoscimento’ nei confronti della ultracentenaria storia del Movimento Operaio e della Camera del Lavoro di Civitavecchia (considerando che ad oggi non vi sono strade o piazze della città dedicati a dirigenti sindacali, a personalità espressione del mondo del lavoro). Sarebbe giusto dedicare un luogo della città alla compagna Bertero soprattutto in questa stagione, segnata da quei grandi drammi del lavoro, di inoccupazione, di licenziamenti, che coinvolgono tantissime persone e rispetto ai quali Elsa, meglio di qualunque altro dirigente sindacale compreso il sottoscritto, sapeva dare risposte non solo sul piano vertenziale ma anche sul terreno dell’aiuto umano, diretto e solidale, perfino psicologico… tanto – appunto – da essere definita dai lavoratori: Mamma degli operai”.
Una proposta che il Sindaco Antonio Cozzolino annuncia sarà presa in considerazione dell’Amministrazione comunale. “Nella mia breve frequentazione degli ambienti sindacali – la dichiarazione rilasciata dal Primo cittadino – ho incontrato validissime persone il cui unico motivo era la salvaguardia dei diritti dei lavoratori. Posso dire che la compianta Elsa Bertero rientrava tra queste. Fino all’ultimo ha seguito importanti vertenze sul territorio e nel corso di questo anno durante i vari incontri che ho avuto con gli esponenti del sindacato sui problemi lavorativi che il Comune sta seguendo, spesso è stata ricordata come esempio di correttezza e abnegazione. Questa amministrazione prenderà in seria considerazione la proposta di Cesare Caiazza che colgo l’occasione per salutare e ringraziare per il sempre franco confronto avuto col sottoscritto sui problemi del lavoro che lo hanno visto nostro interlocutore”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY