“Tuoro, la smemorata di Collodi”

0
285

CIVITAVECCHIA – E Ti pareva… L’amministrazione a 5 stelle di Civitavecchia si trattiene indebitamente le somme erogate dall’Enel, per il funzionamento dell’Osservatorio Ambientale, per circa 2 anni e mezzo, fino a quando un Tribunale non intima loro di restituire le somme, e come al solito, la colpa è degli altri….
L’amministrazione comunale a 5 stelle di Civitavecchia ha deciso in tutta solitudine di uscire dal Consorzio di Gestione dell’Osservatorio Ambientale. Ha deciso in tutta solitudine di privare lo stesso delle risorse finanziarie destinate dall’Enel per il suo funzionamento. Ha deciso in tutta solitudine di cedere all’Arpa Lazio la gestione della Rete Qualità dell’Aria, che ricordiamo è rimasta comunque una rete privata (CC= Centrale di Civitavecchia) e non integrata nella Rete Regionale (RR), come si evince dal sito di Arpa Lazio, citato nello stesso articolo dell’Assessora, smentendo categoricamente quanto affermato per mesi da Manuedda e Cozzolino. Ha deciso in tutta solitudine di spegnere i pannelli informativi privando i cittadini delle relative informazioni, alla faccia della trasparenza. Ha deciso in tutta solitudine di far si che i dipendenti del Consorzio di Gestione dell’Osservatorio Ambientale passassero da 10 (tutti chimici, ingegneri, biologi del comprensorio) a 2. Ha deciso in tutta solitudine di isolarsi da tutte le amministrazioni civiche, destra, sinistra, del resto del comprensorio, per ciò che concerne le politiche ambientali.
Vorremmo ricordare all’Assessore Tuoro che le somme per il funzionamento del Consorzio di Gestione dell’Osservatorio Ambientale, venivano erogate da Enel ogni fine anno, sicchè le somme del 2012 entravano nella disponibilità dell’ente a fine 2012. Nel 2013 sono state erogate dall’allora amministrazione Tidei parte dell’intera somma e parte sarebbe stata saldata se l’amministrazione non avesse interrotto prematuramente la propria azione, con i 9.000.000 di euro lasciati in cassa al Commissario Santoriello. Chi si è dimenticato o ha fatto finta di dimenticarsi di versare la parte restante, è stata l’amministrazione Cozzolino, fin quando un Tribunale non glielo lo ha imposto.
Vorremmo inoltre ricordare alla smemorata Assessore che il risanamento del bilancio comunale lo stanno realizzando tutti i cittadini di Civitavecchia grazie all’ enorme aumento delle tasse ed i soldi di Porto ed Enel che Cozzolino nel programma elettorale aveva giurato di non prendere. Ma si sa che gli impegni elettorali dei Cinque Stelle non valgono molto. Basta ricordare l’impegno scritto al punto 3 (http://www.movimentocinquestellecivitavecchia.it/index.php/programma/tutela-ambientale-e-della-salute-dei-cittadini/) del programma (Impegno a non aggiungere alcuna ulteriore fonte di combustione sul territorio comunale), ma poi smentito nei fatti con la realizzazione del forno crematorio.

Roberto Fiorentini Responsabile Gruppo di lavoro Ambiente Pd Civitavecchia
Enrico Leopardo Segretario Pd Civitavecchia

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY