“Troppo caldo in Comune, il Sindaco chiuda gli uffici”

0
216

CIVITAVECCHIA – Ordinanza di chiusura di tutti gli uffici comunali per l’eccessivo caldo. La chiede al Sindaco Cozzolino l’Usb pubblico impiego, secondo cui l’afa di questi giorni, unitamente alla rottura degli impianti di climatizzazione nelle stanze di Palazzo del Pincio, rendono impossibili le condizioni di lavoro per i dipendenti.
“Non è bastato alla Amministrazione la situazione dell’Aula Consiliare – affermano dall’Usb – e anche le denunce continue dei fatti e anziché soluzioni di pronto intervento arrivano note ‘folcloristiche e risibili’ da parte dell’Assessore Pantanelli che rasentano il ridicolo e la mancanza di rispetto e sensibilità verso i lavoratori e i cittadini utenti. Alle richieste di intervento di riparazione impianti, l’assessore Pantanelli, alle ore 1.37,55 di notte risponde: ‘Buongiorno a tutti, premesso che in questi giorni caldi c’è la massima attenzione per la verifica della tenuta delle condizioni climatiche idonee agli ambienti di lavoro, vi comunico, con profonda costernazione, che i problemi non prevedono soluzioni nel breve periodo. A questo punto, nell’urgenza di conservare al meglio gli ambienti di lavoro, si prestano alcuni suggerimenti. La sera quando si esce dall’ufficio si prega il personale di chiudere i condizionatori. Le finestre dei corridoi si prega di tenerle sempre chiuse. La porta di accesso al terrazzo di fronte l’ascensore si prega di tenerla sempre chiusa. Le porte delle stanze dei singoli uffici si prega di tenerle chiuse per creare la massima compartimentazione degli ambienti. La porta di legno che conduce alla zona bar si prega di tenerla chiusa. Naturalmente tutto il possibile sarà fatto non appena recupereremo le somme per sostituire i macchinari danneggiati. Purtroppo lo ribadisco non sarà in tempi brevi. Nel frattempo cercate di isolare gli ambienti tenendo il caldo all’esterno, in questo modo si massimizzerà l’effetto di raffrescamento delle macchine in funzione’. Potete immaginare cosa sia successo alle ore 8 di mattina del giorno dopo quando tutti i dipendenti comunali hanno letto la email a loro inviata dall’Assessore, risposte commenti e anche contestazioni di addebito a un nostro esponente sindacale”.

Per questi motivi – proseguono dall’Usb – il Clima si è fatto torrido aiutato anche da Caronte che ha fatto emettere allerta meteo caldo 2-3. Allora ci domandiamo come si può stare in uffici senza condizionatori e con temperature interne superiori ai 32 gradi con punte fino ai 35-38 all’interno degli Uffici Servizi Sociali tra l’altro attanagliati dalla enorme puzza di fogna che entra dalle finestre per la famosa frana interna ai palazzi di via Giordano Bruno? Abbiamo chiesto una ordinanza al Sindaco per la chiusura immediata di tutti gli uffici sprovvisti di sistema aerazione funzionante fino a venerdì prossimo cioè 24 Luglio. Nemmeno in presenza di ordinanza Protezione Civile che prevede alcune prescrizioni ad anziani, bambini, cittadini e animali, si provvede a tutelare la salute dei lavoratori e dei cittadini utenti?”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY