Tidei: “Floccari mi dà ragione”

0
176

CIVITAVECCHIA – Debbo complimentarmi con Floccari per la tecnica di comunicazione, una replica con un buon titolo e un messale farcito dalle mie e sue considerazioni, quasi in rima baciata, che nessuno avrà letto!
Costretto a leggerlo per aver la possibilità di replicare, mi accorgo che di fatto lo stesso Floccari mi da ragione anche se in maniera contorta.
L’ACEA non ha avuto rotture sulla condotta, ha soltanto ridotto la portata d’acqua rispettando le norme contrattuali di 110l/s minimi.
I 190l/s minimi contrattuali che L’ACEA ha fornito sino ad’ora a Civitavecchia rappresentano non un obbligo da parte dell’azienda, ma una concessione verso una città in forte crisi idrica.
Chiedere più acqua all’azienda significherebbe un aumento in bolletta per tutti i cittadini che, in un solo anno di Amministrazione pentastellata, hanno subito un aggravio della pressione fiscale di circa 96 euro a persona.
Rabdomanti e danze della pioggia non sono serviti a coprire l’inefficienza di chi ha lasciato a secco la città e dimostrato totale incompetenza per la delega avuta.
La verità è che in un anno e mezzo del mio governo, a Civitavecchia l’acqua non è mai mancata a differenza di ora che dai rubinetti delle case non cade neanche una goccia!
Caro Floccari, pur non essendo canuto, alla mia età posso ancora utilizzare un pettine e se vorrai avere gli stessi risultati ti consiglio di correre ai ripari magari con qualche buon prodotto tricologico.

Pietro Tidei – Consigliere comunale minoranza

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY