“Tante procedure opache nell’organizzazione del cartellone estivo”

0
256

CIVITAVECCHIA – Nelle ultime ore i Carabinieri e la Polizia locale hanno sequestrato il Padellone, negando di fatto la proroga decisa dall’Amministrazione grillina.
Crediamo questo sia solo la punta dell’iceberg di una vicenda ben poco trasparente e catastrofica, che sta caratterizzando l’operato dell’Assessore Vincenzo D’antò e del Sindaco.
Parliamo infatti della gestione dell’estate cittadina nella sua totalità, per la quale poniamo all’assessore ed al sindaco alcune domande.
Ci risulta che l’amministrazione abbia affidato, previo bando, la fornitura di servizi accessori (palco, forniture elettroniche, ecc.) per la realizzazione dell’estate civitavecchiese alla società On Air per un importo di circa 30000 euro. Contestualmente è stata avviata una procedura negoziata, sempre previo bando, per la realizzazione e gestione delle manifestazioni estive, ovviamente collegate ai servizi accessori di cui sopra. Poiché quest’ultima gara è andata deserta, l’Amministrazione ha proceduto con la valutazione di proposte di intrattenimento. In base alle proposte sono stati selezionati una decina di soggetti che hanno contribuito a costruire il cartellone dell’estate. A questo punto la situazione si ingarbuglia e sorvolando stavolta sul grave ritardo organizzativo dell’estate e sulla qualità che lascia a desiderare, ecco che alcune pratiche amministrative ci sembrano a dir poco opache.
E’ vero che l’associazione Mare Nostrum, la quale avrebbe dovuto gestire gli eventi dal 19 luglio al 2 agosto ha rinunciato e ad essa è subentrata l’azienda On Air, ovvero la stessa che è già affidataria della fornitura dei servizi accessori, senza che questa abbia partecipato alle manifestazioni di interesse iniziali?
E’ vero che la s.r.l. La Rosa Multiservizi e la As Gin Civitavecchia, con semplice delega, hanno sub concesso gli eventi per i quali erano stati selezionati (compreso il Padellone) dal 3 agosto al 31 agosto alla società On Air?
Se è vero, a chi l’Amministrazione avrebbe concesso la proroga del Padellone negata poi dalle forze dell’ordine?
E’ corretto affidare e/o subconcedere alla stessa azienda affidataria dei servizi accessori, la società On Air, la gestione delle manifestazioni estive proposte precedentemente da altri soggetti a seguito di avviso pubblico?
Confidiamo che i Paladini della legalità rispondano quanto prima.

Area Orlando Partito Democratico

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY