“Quanto lavoro attende il neo Assessore Ceccarelli”

0
213

CIVITAVECCHIA – Ci uniamo volentieri al coro di benvenuto che ha accolto il nuovo assessore all’urbanistica e lavori pubblici l’ing. Ceccarelli. Più di una volta avevamo lamentato il ritardo con cui l’Amministrazione ha preso questa decisione per un assessorato la cui importanza, oltre ad essere di ricerca di soluzioni ai tanti problemi che affliggono la città, è di volano economico e occupazionale,a seconda delle decisioni che verranno prese. Infatti è noto che i capitali investiti nell’edilizia hanno un favorevole rapporto con i posti di lavoro. Nella nostra città, dati i problemi da alcuni anni rimasti insoluti, c’è veramente da rimboccarsi le maniche Nei lavori pubblici l’idrico, la viabilità, l’illuminazione, la manutenzione della rete fognaria, la segnaletica stradale, i marciapiedi, sono stati lasciati con quel minimo di manutenzione che ha portato il tutto ad uno stato di degrado, che i costi del risanamento saranno tali che interventi di regolare manutenzione e iniziative adeguate li avrebbero sicuramente ridotti. Si impone in particolare il risanamento di tutta la viabilità nella zona industriale che attualmente fra buche, allagamenti in caso di pioggia data la mancanza di manutenzione delle caditoie, in alcune giornate è impraticabile. Per quanto riguarda l’urbanistica il risanamento dell’area della ex fabbrica Italcementi e del suo circondario oltre a restituire alla città un’area di quattordici ettari, fra sito industriale e proprietà limitrofe, porterebbe una boccata di ossigeno all’esausta economia della città. Tutto ciò dovrebbe essere fatto con una sinergia fra forze politiche, economiche sia pubbliche che private con un accordo che sino ad oggi è mancato e che ha ridotto la città al degrado che è sotto gli occhi di tutti. Non debbano le nostre considerazioni demotivarla dall’intraprendere di buona lena il lavoro di risanamento a cui tutti siamo chiamati, bensì la nostra presa d’atto del difficile compito che l’attende e alla cui soluzione noi saremo sempre, anche nella critica, disponibili e collaborativi…

Francesco Castriota, Mauro Campidonico e Giuseppe Fresi – Coordinamento del Polo Civico

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY