“Proteggiamo gli animali: niente botti a Capodanno”

0
266

CIVITAVECCHIA – Niente botti a Capodanno, a tutela degli animali. E’ quanto chiede al Sindaco Cozzolino l’associazione Spartaco.
“Come ben saprai – scrive Mario Michele Pascale al Primo cittadino – alcuni cittadini ed associazioni che hanno a cuore il benessere degli animali non umani, hanno cercato un dialogo con te affinché venissero presi provvedimenti per vietare l’utilizzo dei petardi. Queste richieste sono state incomprensibilmente ignorate. I botti di capodanno, oltre a rappresentare un pericolo per l’uomo, spaventano i nostri amici animali, che non sono in grado di comprendere lo spirito della festa. Per loro rappresentano una minaccia e reagiscono come possono. Cani e gatti rimangono traumatizzati, gli uccelli arrivano a perdere l’orientamento. Si tratta per loro di una sofferenza inutile, che tu puoi evitare. L’usanza dei botti per festeggiare il primo dell’anno è in netta regressione. Esiste, per fortuna, una coscienza diffusa che ha ben presente il danno che si va a creare. Eppure esistono ancora sacche di resistenza e di inciviltà. Ti chiedo quindi di intervenire”.
“C’è tutto il tempo – prosegue – di predisporre una apposita ordinanza che vieti espressamente i petardi. Ti chiedo, quindi, di metterci la tua volontà politica. Sono certo che sei consapevole che quanto io ti vado a chiedere è solo un atto di civiltà, con il quale la persona Antonio Cozzolino sicuramente concorda e che il Sindaco di Civitavecchia ha tutti gli strumenti per trasformare in realtà. Sono certo che anche il militante Cinque Stelle che è in te vorrà fare qualcosa in più della ‘vecchia politica’ che, nelle scorse amministrazioni, ha preso posizione contro i botti di capodanno. Tre motivi per fare la cosa giusta. Non fartela sfuggire”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY