Partecipato il ricordo delle vittime delle Foibe promosso da Fratelli d’Italia

0
275

CIVITAVECCHIA – Celebrata, al parco Martiri delle Foibe (Uliveto), la Giornata del ricordo per le Vittime delle Foibe e dell’Esodo Giuliano Dalmata, promossa dal Circolo “Giorgio Almirante” di Fratelli D’Italia.

Bella e numerosa la partecipazione di cittadini, dei militanti e della rappresentanza della comunità giuliano dalmata presente in città. Oratore della cerimonia è stato Paolo Iarlorli, presidente del Circolo Almirante ed il professore Vincenzo Russo, esule istriano, che ha decantato una sua poesia scritta in onore delle vittime di questa tragedia.

Presenti alla commemorazione il candidato sindaco e consigliere comunale de la Svolta Massimiliano Grasso, il presidente del Circolo “Paolo Borsellino” di Fratelli D’Italia, Leonardo Roscioni, ed il segretario locale della Lega Alessandro D’Amico, accompagnato dal papà Luigi.

A margine della cerimonia Paolo Iarlori ha lanciato due proposte, subito raccolte e fatte sue dal leader de La Svolta che s’è impegnato a realizzarle una volta diventato sindaco, che sono l’intitolazione della rotonda del parco a Norma Cossetto, la giovane studentessa istriana violentata e infoibata dai partigiani comunisti titini e l’istituzione di un museo cittadino delle Foibe e dell’esodo giuliano dalmata.

«Come ogni anno abbiamo celebrato il ricordo dei martiri delle foibe e dell’esodo istriano giuliano dalmata con la deposizione di un mazzo di fiori davanti il monumento commemorativo al parco Martiri delle Foibe, alla presenza dei nostri militanti e del candidato sindaco Massimiliano Grasso che ha voluto essere presente nonostante una leggera influenza» ha dichiarato Paolo Iarlori, presidente del Circolo “Giorgio Almirante” e membro dell’assemblea nazionale di Fratelli D’Italia.

«Le foibe e l’esodo istriano giuliano dalmata – ha aggiunto – sono una fetta della storia d’Italia che è stata nascosta per tanti anni grazie al silenzio e all’indifferenza della sinistra che ha governato nei nostri territori sin dal dopoguerra. Finalmente oggi possiamo ricordare questi nostri connazionali, che sono stati torturati, stuprati, deportati e gettati vivi o morti nelle foibe e i 350mila esuli costretti a fuggire dalle loro terre natie solo perché italiani. Molti di questi esuli, lo ricordo, si rifugiarono anche nella nostra Civitavecchia, in particolare nel quartiere De Sanctis. Ringrazio gli intervenuti per la sentita partecipazione, in particolare i cittadini, i rappresentanti della comunità giuliano dalmata, i nostri militanti ed presidente del Circolo ‘Paolo Borsellino’ Leonardo Roscioni ed il coordinatore cittadino della Lega, Alessandro D’Amico. Vi aspetto tutti – conclude Iarlori – al secondo evento in programma per la commemorazione del Giorno del Ricordo, che si terrà oggi pomeriggio alle 18, presso la nostra sede di via Carducci n. 30, dove si terrà un’interessantissima conferenza dal titolo ‘Foibe. Io ricordo’. Interverranno, oltre al sottoscritto, il giornalista Silvano Olmi, il consigliere comunale di Fratelli D’Italia, Luciano Girolami ed il consigliere de La Svolta, nonché il nostro candidato sindaco Massimiliano Grasso».

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY