Oltre 100 firme contro lo Sprar nel primo banchetto di Fratelli d’Italia

0
254

CIVITAVECCHIA – Oltre cento firme contro lo Sprar raccolte dal circolo “Giorgio Almirante” di Fratelli d’Italia attraverso il banchetto allestito sabato pomeriggio in largo Monsignor D’Ardia.
I nostri militanti hanno distribuito volantini e raccolto oltre cento firme – riferiscono dal circolo – Molti cittadini si avvicinavano spontaneamente per esprimere la loro condivisione per l’iniziativa ed offrendosi di contribuire al successo dell’iniziativa. Chiara la volontà della cittadinanza di opporsi al progetto Sprar a Civitavecchia, un affare da oltre 9000 euro al giorno (45 euro per 194 ‘ospiti’ non Italiani) sul quale lucreranno i soliti affaristi del business dell’immigrazione, a discapito della comunità italiana. Con le ingenti risorse che saranno spese per accogliere in comodi appartamenti e stanze di albergo quasi duecento immigrati che, nel 90% dei casi, risultano essere dei clandestini, quante famiglie italiane in difficoltà potevano essere aiutate? La nostra battaglia proseguirà nelle prossime settimane, forte dell’appoggio entusiastico e spontaneo di tanti cittadini esasperati e confidiamo nel sostegno da parte di tutte le altre forze politiche del centrodestra per scongiurare lo SPRAR di Civitsvecchia, con il definitivo ritiro della delibera di Consiglio Comunale n. 127 del 20 luglio 2017. Nelle prossime settimane torneremo più volte in piazza, tra la gente, per raccogliere nuove adesioni alla nostra petizione popolare”.

 

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY