“O la sinistra o i grillini, dipende da noi”

0
166

CIVITAVECCHIA – Ha vinto il NO, a Civitavecchia con maggiore evidenza rispetto ad altre parti. E’ stato un voto di protesta ma anche consapevole rispetto ad una proposta di riforma della Costituzione pasticciata e confusa. La componente più importante di questo voto ha le radici nella sua ispirazione, cioè una profonda sfiducia verso chi l’ha proposto e l’ha promosso. La sfiducia verso la “classe dirigente” dello spezzone più importante della sinistra. E’ stato battuto il PD, il partito di Renzi, ma è stata battuta innanzitutto una parte importante del Centrosinistra. Un partito al quale tuttavia bisognerà rivolgersi nell’ottica della ricostruzione di un programma e nella elaborazione di un progetto nuovo per il Centrosinistra, nel quale sono da annoverare un profondo cambiamento delle politiche della Comunità Europea che dovranno essere indirizzate al grande popolo della “nuova umanità” che si ribella alle povertà, alle emarginazioni, alla mancanza di lavoro, alla negazione dei diritti fondamentali degli uomini e delle donne che dovranno essere collocati al centro di ogni politica e di ogni attività umana. In questo senso va colto anche il voto cittadino: le vecchie gerarchie dei partiti vanno rottamate, superate, nel PD e nel Centrosinistra – innanzitutto – va avviata una opera di rinnovamento che guardi alla possibilità concreta di cambiare a fronte dell’esaurimento del ruolo di chi ha sin qui diretto questa importante componente politica del panorama cittadino. Vale, questo, anche per tutte le componenti del “NO” come quelle per il “SI” ma essenzialmente per il PD e il Centrosinistra che dovrà ricomporre la sua unità intorno ad una idea di cambiamento e di ricostruzione. Mi sento, dunque, di lanciare un appello ai simpatizzanti, elettori e principalmente ai militanti che vorrei esortare a produrre un eccezionale sforzo politico ed organizzativo per liberarsi da antichi condizionamenti, lacci e laccioli, personaggi, caste, gruppi e famiglie. Ciò anche per interpretare il messaggio di libertà che arriva dal recente voto.

Flavio Magliani – Associazione “Nuovi Orizzonti”

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY