Metanizzazione del territorio, firmata la convenzione fra i Comuni dell’Atem

0
222

CIVITAVECCHIA – Tutti i sindaci (con la sola esclusione di Cerveteri)  dei dodici comuni appartenenti all’Atem Roma 2- Litorale Nord hanno sottoscritto la convenzione per lo svolgimento, in forma associata, della procedura di gara per l’affidamento del servizio di distribuzione gas naturale e la successiva gestione del contratto come previsto dal D.M. 12.11.2011 n. 226.
Si tratta di un primo importante passo che da ufficialmente il via al lungo percorso che tutti i comuni dell’Atem ed in particolar modo Civitavecchia in qualità di comune capo fila dovrà affrontare con massima priorità nei prossimi mesi – commenta il Consigliere comunale Cinque Stelle Daniele Brizi – In particolar modo il nostro comune in senno alla convenzione rivestirà il ruolo di stazione appaltante e curerà la preparazione e la pubblicazione del bando di gara e del relativo disciplinare per l’affidamento del servizio di distribuzione gas; la preparazione delle linee guida programmatiche d’ambito con le condizioni minime di sviluppo della rete di distribuzione del gas; il coordinamento dei rapporti con il soggetto gestore del servizio di distribuzione gas e la funzione di controparte del contratto di servizio; la conduzione della funzione di vigilanza e controllo nei confronti del soggetto gestore del servizio e l’avvio delle procedure di risoluzione del contratto. Si tratta di una vera e propria scommessa per la nostra amministrazione e per il Comune più in generale, infatti, è la prima volta che più enti locali collaborano insieme per redigere una gara di questa portata”.
“Così – conclude Brizi –  giusto per dare qualche numero, e far capire l’importanza e la responsabilità che grava sulle spalle del nostro comune, la gara riguarderà una rete di distribuzione di oltre 575km nei 12 comuni, per un totale di oltre 215.000 abitanti e potrà offrire opportunità in termini economici e di interventi di estensione, manutenzione, efficientamento e potenziamento della rete, secondo le esigenze di ognuno dei comuni coinvolti”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY