“Meglio un vecchio capace di un nuovo incapace”

0
24526

CIVITAVECCHIA – La nuova bufera che si è abbattuta sull’amministrazione a 5 stelle non ci stupisce. Tutti ne criticano l’operato, e di ragioni d’altronde ce n’è più d’una. Dai servizi pubblici all’efficienza, dalla prosopopea all’arroganza, fino al caso più eclatante e dannoso: l’incapacità di difendere le aziende del territorio. Niente di strano, in fondo: chi ha preso soldi per sé da Enel, non può poi chiedere per altri, neanche le tutele minime per le ultime imprese rimaste sul territorio. Tutto ciò mentre Palazzo del Pincio è diventato un porto (è proprio il caso di dirlo) delle nebbie, dove ogni richiesta di famiglie, cittadini, liberi professionisti, attività produttive rimbalza su un muro di gomma.
Che dire? Che noi di Forza Italia avevamo non solo previsto, ma pubblicamente detto che è meglio un “vecchio” capace di un nuovo incapace, peraltro assai più vecchio di quelli che c’erano prima, vista la posizione assunta nei confronti dei poteri forti, dal porto all’Enel. Allora fummo derisi, accusati di voler dar vita a chissà quale patto, mentre stavamo soltanto, come sempre, mettendo davanti a tutto gli interessi della comunità. Oggi molti devono darci ragione. I trasparenti sarebbero questi? Di trasparente c’è solo il beneficio che hanno dato a chi li ha votati, cioè il nulla più assoluto. Eppure in molti si erano affrettati, ai tempi del ballottaggio, a salire sul carro dei vincitori. Poco male, perché la rassegna stampa di Forza Italia è ben fornita. E siamo pronti a rinfrescare la memoria di tutti, in primis i grillini della prima ed ultima ora, adesso saggiamente spariti dai radar.
Se tuttavia vogliamo dire la verità fino in fondo ai cittadini, e liberarli dal giogo di questa amministrazione, facciamo fronte comune in maniera compatta per restituire la parola all’elettorato, prima che Civitavecchia sia ridotta ad un deserto.

Forza Italia Civitavecchia

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY