“Manuedda come lo spiega ai cittadini che la Tari è aumentata?”

0
138

CIVITAVECCHIA – Manuedda non finisce di stupire. La Sua risposta sulla drammatica gestione dei rifiuti degli ultimi anni lascia veramente interdetti, per il pressappochismo tecnico e di assoluta superficialità, per la sorte dei cittadini che si ritrova ad amministrare.
Andiamo per ordine: Manuedda dice che l’impianto di trattamento (che eviterebbe di far fare il Giro d’Itali ai rifiuti di Civitavecchia), avrebbe comunque il problema dello smaltimento dei residui della “spremitura”.
Probabilmente Manuedda non sa che il residuo della “separazione centrifuga” (così si chiama), rappresenta una frazione ottima per alimentare un biodigestore anaerobico, attraverso il quale, ovunque, si produce metano e (volendo) energia elettrica, capace di alimentare l’impianto stesso ed anzi di garantire buoni ricavi.
Dal punto di vista economico, Manuedda dovrebbe poi raccontarla tutta e ricordarsi che il costo del servizio lo pagano i cittadini attraverso la tariffa rifiuti (TARI).
Manuedda potrebbe illustrarci quindi come la tariffa rifiuti sia quadruplicata negli ultimi dieci anni … dovrebbe poi spiegarci chi pagherà tutti i costi di trasporto “avanti e indietro” dei nostri rifiuti, sparsi per tutta la Regione.
E’ vero che le migliaia di viaggi previsti, li pagheranno i cittadini con un ulteriore aumento della TARI??? E’ vero che la TARI (o tariffa rifiuti) era pari a poco più di 100,00 euro per nucleo famigliare nel 2006 e si appresta a superare i 400 euro nel 2017???
Manuedda potrebbe fare lo spiritoso con tutte quelle aziende, artigiani e piccoli imprenditori che non ce la fanno a pagare le migliaia e migliaia di euro che il Comune pretende per la “eccellente” gestione dei rifiuti.
Perché Manuedda non va a casa di chi ha perso il posto di lavoro perché il titolare della ditta doveva pagare la spropositata bolletta dei rifiuti e non ce la faceva più a pagare gli stipendi dei dipendenti??? Perché non va dai commercianti in identica condizione???
Tempo qualche mese e quando Manuedda presenterà il conto dell’aumento della spesa per i rifiuti da dividere tra tutti i residenti … avremo piena contezza della “buona gestione” a 5 stelle.
Certo potrà chiamarsi in causa la Corte dei Conti e dire che il calcolo delle nuove imposte è corretto.
Ovviamente si guarderà bene dal dire che quello della Corte dei Conti è un controllo formale che certifica come la suddivisione delle imposte – ad esempio – sia stata eseguita in maniera corretta.
Ma non si dice che la Corte non esprime un giudizio. Non dice che pagare 400-500 euro per famiglia e 7-8.000 euro per attività commerciale, sarebbe il classico colpo di grazia al già fragile tessuto socio-economico della Città.
Questi 5 stelle, mi ricordano quel detto popolare: “il Medico dice che la cura funziona perfettamente … il paziente è morto”.

Pietro Tidei – ex Sindaco

  • Share/Bookmark
SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY