Il Porto oltre la crisi: traffici in aumento nel 2015

0
367

autorità portualeCIVITAVECCHIA – Un anno pienamente positivo il 2015 per l’Autorità Portuale di Civitavecchia, Fiumicino. Nei dodici mesi appena trascorsi si è infatti registrato un incremento del 5% di tonnellate di traffico complessivo e del 2% nel numero di contenitori T.E.U. rispetto al precedente 2014. Ma non solo, anche per quello che riguarda le Autostrade del Mare i risultati sono di segno più, con un aumento del 5% del numero dei passeggeri transitati. Inoltre il traffico transoceanico delle automobili FCA in arrivo da Melfi ha visto protagonista per il 2015 proprio il porto di Civitavecchia.
Numeri e risultati che sono stati illustrati questa mattina in conferenza stampa dal Presidente dell’Authority Pasqualino Monti.
In questo 2016 però l’Autorità Portuale non vuole certo lasciarsi andare: “Il porto di Civitavecchia si appresta, nella giornata di Lunedì prossimo, a pubblicare il bando più importante per la crescita e per la consacrazione del porto stesso – ha spiegato Monti – ovvero la realizzazione della Darsena Energetica Grandi Masse e di un Terminal Container”. Si prevede per questo progetto un investimento di 508,6 milioni di euro, di cui 200 milioni di parte pubblica e 308,6 di parte privata. “Per la parte pubblica di 200 milioni siamo stati inseriti tra i cinque progetti a livello nazionale che possono beneficiare dei fondi previsti dal Piano Juncker – ha continuato Monti con soddisfazione – e questo significa che le azioni amministrative del nostro ente sono andate nella giusta direzione, facendo comprendere a livello nazionale come questa non sia una piattaforma che va aldilà di quanto definito all’interno del piano nazionale della logistica e dei trasporti, ma è altresì una piattaforma che risponde perfettamente alle esigenze del mercato”.
Monti ha tenuto poi a sottolineare come grazie alle attività del Porto civitavecchiese ci sia stato anche un aumento dell’occupazione, che ha visto anch’essa una crescita importante nello scorso anno, come spiegato anche dal Presidente della Compagnia Portuale Enrico Luciani. “I numeri che riguardano l’incremento dell’occupazione sono numeri importanti per ciò che concerne una realtà come Civitavecchia – ha sottolineato – abbiamo assunto circa 51 persone a tempo indeterminato e durante l’anno, per sei/sette mesi, altri 40 girano con un contratto a tempo determinato”.
L’Autorità Portuale va quindi avanti, fiduciosa delle proprie possibilità e dei propri partner: il Comune di Civitavecchia, che ha rinnovato il proprio appoggio tramite le parole dell’Assessore al Turismo e Commercio Enzo D’Antò, e Unindustria, col suo presidente Maurizio Stirpe, convinto che “mai come adesso l’economia del mare sia, insieme al turismo, l’unico strumento per far ripartire veramente la nostra economia”.

Lorenzo Piroli

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY