Il Codacons chiede al Comune il rimborso dell’Iva su Tari e Tia

0
147

CIVITAVECCHIA – A seguito della sentenza della Corte di Cassazione, che ha stabilito che la Tassa per lo smaltimento dei rifiuti (oggi TIA – Tariffa di Igiene Ambientale) non è assoggettabile ad IVA, precisando altresì che il termine di prescrizione per la richiesta di rimborso è di 10 anni, il Codacons ha deciso di assistere gli associati mettendo a disposizione le istanze di richiesta di rimborso dal 2007 al 2012, sei anni in cui il Comune di Civitavecchia tramite le sue società partecipate ha indebitamente riscosso l’IVA illegittimamente.
“Anche se riteniamo – afferma la Presidente regionale Sabrina De Paolis – che il Comune avrebbe dovuto, di propria sponte, procedere con i rimborsi, invitiamo tutti i cittadini interessati ad aderire all’iniziativa recandosi presso la Sede CODACONS sita in via G. Giusti n. 22 – tel 0766.730349″.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY