“I disservizi idrici infiniti”

0
214

CIVITAVECCHIA – Non è passato neanche un mese dal mio ultimo intervento sulla questione disservizi idrici e ci risiamo di nuovo.
Questa volta la questione riguarda un doppio disservizio, quello arrecato dal Medio Tirreno e quello arrecato da CSP.
Vorrei ricordare a riguardo che ambedue gli acquedotti risultano ad oggi ancora di competenza di questa Amministrazione in quanto per motivi diversi tra loro, ancora non sono stati affidati in gestione a nessuno.
Il danno riscontrato sul Medio Tirreno, nel percorso Tarquinia Civitavecchia, come più volte detto si produce su un tratto di vecchia condotta in acciaio da mm 400, non ancora sostituita per l’inerzia di completare una nuova condotta in ghisa sferoidale, circa 50 mt di tubo, che consentirebbe di escludere totalmente quella fatiscente in acciaio che è la maggiore causa dei disservizi dell’area Nord della città.
Tale competenza spetta al Consorzio del Medio Tirreno di cui questa Amministrazione riveste la carica di socio maggioritario e pertanto la responsabilità dei disservizi altro non possono che essere addebitati al Sindaco Cozzolino e alla sua Amministrazione.
Per quanto riguarda il disservizio prodotto da CSP, la causa è sempre la stessa e cioè il bacino di calma di Lasco de Falegname che non è stato più svuotato e che inevitabilmente, ogni volta che piove in maniera importante, produce le odiate torbide che provocano il disservizio a S.Liborio ed a tante altre zone della città.
Su queste questioni ho scritto fiumi di inchiostro ma vedo inutilmente , come inutilmente vedo la mancanza di determinazione verso il gestore Acea che in questi casi, dovrebbe essere indotto dal Sindaco Cozzolino ed incrementare, se non addirittura raddoppiare, la fornitura idrica almeno per contenere il disservizio in aree più circoscritte di quelle attualmente interessate dai disagi.
Lo vogliamo chiamare menefreghismo?
Io direi di sì, visto che altro termine al momento non riesco propri a trovare.
La città soffre, ma non dimentica, ed i nodi al pettine stanno tutti per arrivare.

Mirko MecozziConsigliere comunale Polo Civico

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY