“Fra favola e realtà”

0
353

CIVITAVECCHIA – Il Ministro dell’ambiente, del Movimento 5 stelle, viene a Civitavecchia pochi giorni fa per rassicurarci sull’uscita dall’utilizzo del carbone entro il 2025. La documentazione presentata da Enel per il riesame dell’AIA di Torre Nord non contiene la previsione di tale cessazione definitiva. Il Sindaco e il suo assessore, anch’essi del Movimento 5 stelle, si indignano.

Cos’è, il gioco delle parti? Campagna elettorale? Pretendiamo un chiarimento, altroché!

Non è vero che un’azione aziendale non conta nulla di fronte ad una posizione ufficiale di un Governo se l’azienda in questione è l’Enel, che ancora una volta dimostra insensibilità verso la città e il suo territorio.

Qui è in gioco soprattutto la credibilità del Governo, le cui favole svaniscono sistematicamente di fronte alla realtà.

i cittadini di Civitavecchia e del comprensorio meritano comportamenti più seri, intanto prepariamoci ancora una volta alla battaglia contro il carbone!

A questo proposito, diciamo forte e chiaro che se l’Enel vuole rimanere su questo territorio, dimentichi i combustibili fossili e proponga un programma di investimenti incentrato sull’azzeramento delle emissioni nocive. La comunità, a parziale risarcimento, apprezzerebbe.

 

Associazione “Città Futura” – Civitavecchia

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY