Forza Italia rilancia: “Subito le dimissioni del cda della Fondazione”

0
262

CIVITAVECCHIA – Forza Italia rilancia il suo attacco politico contro il cda della Fondazione Cariciv dopo la truffa di cui è rimasto vittima l’istituto cittadino, ribadendo la richiesta di dimissioni dei suoi vertici, annunciando peraltro a breve una interrogazione parlamentare.
“Non possiamo rimanere in silenzio ed essere complici – affermano da Fi – di questa incredibile vicenda dai molti lati oscuri. Come Forza Italia abbiamo già espresso le nostre posizioni in tal senso. Abbiamo ritenuto quindi necessario coinvolgere ancora più a fondo il ministro dell’economia e delle finanze Padoan sulla vicenda. L’assurdo e roboante silenzio su questa vicenda ci impone di tutelare un patrimonio della città che è la Fondazione Cariciv. Così come la tutela dei soci, intimoriti nell’esprimere una loro posizione. Raccogliamo giornalmente gli sfoghi di tante persone che però, cosa assurda oggi, temono ritorsioni di chissà quale genere e natura”.
“Come primo passo, visto lo scandalo in atto – si continua a leggere – pensiamo che i vertici della Fondazione avessero già provveduto a sospendersi l’indennità di carica. Non lo hanno ancora fatto e li invitiamo a farlo immediatamente. Non è accettabile leggere di tutto su questa faccenda e avere in mano, di fatto, il dominio della comunicazione. Proprio su questo punto, credo che la vicenda legata a Mecenate Tv e alla sleale concorrenza con le altre testate televisive e online sia un altro argomento che segnaleremo presto all’ordine dei giornalisti del Lazio ma anche al loro presidente nazionale Iacopino”.
Infine: “Abbiamo raccolto gli sfoghi di tanti soci e, soprattutto, una mole immensa di documenti che presto invieremo a chi di competenza. La Fondazione è di Civitavecchia e dei civitavecchiesi e non certo di chi in questi ultimi tempi non è stato in grado di tutelarla e difenderla. E’ incredibile pensare al professor Chiacchierini, brillante e dotato preside nonché docente universitario, continui ad essere ‘complice’ di questa disfatta che ha prodotto il cda; solo con l’investimento di Lugano, di oltre 20 milioni di perdite”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY