Fiom Cgil: “E’ ora di risposte concrete per i lavoratori ex Privilege”

0
276

CIVITAVECCHIA – E’ ora di dare risposte concrete e definitive ai lavoratori ex Privilege. Questo l’energico invito che arriva dalla Fiom-Cgil Civitavecchia Roma nord Viterbo la quale invoca concretezza rispetto a quei progetti che da tempo gravitano intorno al Porto e che potrebbero garantire una consistente stabilità occupazionale nel territorio.
“Non può esserci prospettiva reale se non si guarda agli errori del passato – afferma in una nota stampa la Fiom – se non si trova una soluzione ai drammi sociali che si sono abbattuti sulle vite dei lavoratori impegnati nel sito e delle loro famiglie. E’ il caso dei lavoratori ex Privilege ormai disoccupati, senza più ammortizzatori sociali e in condizioni di forte difficoltà: il progetto di sviluppo sul territorio civitavecchiese deve partire da qui, individuando le soluzioni adeguate a restituire dignità e occupazione per chi vive solo del proprio lavoro e da troppo tempo ha difficoltà per colpe non sue. Riteniamo sia giunto il momento per le Istituzioni e le Organizzazioni Datoriali di dare sostanza alla responsabilità sociale che hanno verso i cittadini, attivandosi per discutere con le Organizzazioni Sindacali e trovare soluzioni positive e definitive alla crisi economica e sociale che sta investendo tutto il territorio, a partire dalle difficoltà in cui si trovano i lavoratori ex Privilege”.
“Valutiamo molto positivamente – conclude la Fiom – l’impegno preso dalla presidenza dell’Autorità Portuale, in occasione dell’incontro del 21 marzo alla presenza della curatrice fallimentare di Privilege Yard, a valutare tutte le opportunità di lavoro che si presenteranno nei prossimi giorni”.
Nel frattempo continua la settimana di mobilitazione nell’ambito delle iniziative lanciate dalla Cgil e sue Categorie, per lo sviluppo e le prospettive del territorio a partire dalle grandi aree come il Porto e il Polo energetico, verso il tavolo istituzionale convocato la prossima settimana presso il Comune di Civitavecchia.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY