“Ex Privilege, perché tutto tace?”

0
187

CIVITAVECCHIA – Ex Privilege, perché tutto tace? Se lo chiede la Fiom-Cgil Civitavecchia Roma nord Viterbo a distanza di quasi due mesi dalla formalizzazione di acquisto da parte della Royalton dell’area cantiere, dopo quello dello yacht avvenuto già molti mesi prima.

“Una buona notizia che speriamo porterà alla creazione di posti di lavoro stabili – commentano dalla Fiom – con lo sviluppo industriale e commerciale intorno al Porto di Civitavecchia di cui il territorio e i suoi cittadini hanno bisogno. Una buona notizia accolta positivamente e con speranza soprattutto dalle persone che per anni hanno lavorato alla costruzione dello yacht ma che, a causa del fallimento, hanno perso il lavoro ed ora si trovano in condizioni di estrema di difficoltà perchè da molto tempo sono terminati anche tutti gli ammortizzatori sociali. Ma è arrivato il momento che cantiere riparta velocemente, per dare una spinta al progetto di sviluppo necessario al territorio, ma soprattutto per rendere giustizia agli ex lavoratori e i loro familiari, persone che stano continuando a pagare pagare sulla propria pelle gli effetti di un disastro di cui non hanno colpa”.

“Chiediamo l’avvio del cantiere – concludono dal sindacato Cgil – un rapido inizio di quei lavori che ci aspettavamo iniziassero a gennaio 2019, e la presentazione del piano industriale di Royalton e Marine Goddess alle Organizzazioni Sindacali e alla cittadinanza tutta”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY