D’Amico: “Quanti soldi perde il Comune per non regolarizzare affissioni e pubblicità”

0
218

CIVITAVECCHIA – “Con vero piacere questa mattina leggiamo sulla cronaca locale la netta presa di posizione della presidente del consiglio comunale Riccetti, dopo più di 2 anni un membro dei 5 stelle si accorge che a 50 metri dal Comune si vive una lunga storia di abusivismo tramite una decina di estracomunitari”. Lo dichiara il rappresentante della Lega per Lazio Civitavecchia, Luigi D’Amico, che aggiunge: “Tali soggetti vessano i cittadini anche ricattandoli per farsi consegnare i scontrini del parcometro non ancora scaduti per rivenderli, sempre sulla trincea, la ricetti forse non sa che alcuni operatori di argo sono stati vittime di queste persone, hanno subito angherie e avuto schiaffi. Noi abbiamo più volte denunziato ma nessuno se ne è occupato, speriamo che questa volta qualcuno si muova”.
Sempre in tema di abusivismo D’Amico chiede risposte alla Presidente Riccetti anche in merito alla pubblicità e alla affissioni in territorio comunale. “Sono passati due anni – prosegue – e non sono stati capaci di indire un bando, chi vuole attacca ogni cosa alla faccia della tanto decantata trasparenza. Anche in questo caso abbiamo parlato con tutti i rappresentanti istituzionali ma la problematica non è stata risolta a grave danno per i commercianti e per lo stesso comune, facciamo presente che la cifra totale in difetto che gira intorno alla pubblicità in questo comune si aggira intorno ai due milioni di euro. La Riccetti dica alla città come stanno veramente le cose, possiamo anticipargli che la pubblicità inserita sulla grande plancia sulla trincea costa ai nostri commercianti la bella cifra di 600,00 euro più iva a settimana, si faccia due conti…”.

SHARE

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY