Dal 3 aprile la gestione del servizio idrico passa ad Acea

0
422

CIVITAVECCHIA – Firmato ufficialmente il passaggio del servizio idrico cittadino ad Acea. Lo annuncia il Sindaco Antonio Cozzolino, ribadendo la necessità dell’atto in esecuzione della sentenza del Consiglio di Stato al quale il Comune era ricorso per opporsi alla diffida della Regione Lazio a passare la gestione delle reti (diffida avvenuta a marzo 2015).

“Il servizio idrico passerà formalmente sotto la gestione di Acea Ato 2 SPA a partire dal 3 aprile – rende noto il Primo cittadino – Come detto in precedenza il Comune di Civitavecchia è l’unico dell’attuale Ato 2 ad aver mantenuto un piede nell’acqua pubblica attraverso il mantenimento in vita del Consorzio Medio Tirreno che a breve diventerà azienda speciale consortile. Per evitare problemi o strani conguagli, invito tutta la cittadinanza a fornire al Comune, precisamente all’ufficio acquedotti tramite l’URP o l’applicazione presente sul sito ( http://www.civitavecchia.gov.it/autolettura-del-contatore/ ), della lettura del contatore o a regolarizzare comunque la propria posizione entro la fine di marzo”.

“Nel frattempo – aggiunge il Sindaco – continuano in area metropolitana i lavori del tavolo per la ripubblicazione di Acea Ato 2, presieduto dal delegato all’ambiente, il consigliere civitavecchiese Matteo Manunta. Tale tavolo ha l’ambizioso obiettivo di costruire un percorso che possa portare la popolazione a riappropriarsi integralmente di un bene primario come l’acqua nel rispetto del referendum del 2011″.

Cozzolino annuncia che nel corso del prossimo Consiglio comunale metterà a disposizione il suo 335, vale a dire il suo casellario giudiziale a lungo richiesto dai consiglieri di opposizione.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY